DIVORZIO A LAS VEGAS

DIVORZIO A LAS VEGAS
  • Data di uscita:08/10/2020
  • RegiaUmberto Riccioni Carteni
  • Cast:Giampaolo Morelli, Andrea Delogu, Ricky Memphis, Grazia Schiavo
  • Genere:Commedia

Trama

Lorenzo detto Ghandi ed Elena si sono conosciuti a 18 anni durante una vacanza attraverso il Nevada e hanno finito per fare la classica pazzia: si sono sposati a Las Vegas. Poche ore dopo ognuno andava per la sua strada, gettandosi alle spalle l’accaduto (o almeno questo è ciò che pensa Elena). Vent’anni dopo Elena sta per sposare un uomo ricchissimo e geniale, ma la sua amica del cuore Sara, avvocato, la informa che, essendo tecnicamente ancora sposata a Lorenzo, deve prima sciogliere quel vincolo o verrà accusata di bigamia. Elena e Lorenzo dovranno dunque tornare a Las Vegas e in pochi giorni ottenere una sentenza di divorzio. Sempre che lo desiderino davvero.

Guarda il trailer

Il giudizio del nostro critico:

Non si può non pensare a «Una notte da leoni» guardando «Divorzio a Las Vegas», film che si ispira alle «deliranti» commedie americane incentrate sulle avventure amicali, nel quale la protagonista è la follia che perpetua nel tempo. La trama leggera (forse troppo) vede due ragazzi, Lorenzo (Giampaolo Morelli) ed Elena (Andrea Delogu, che debutta oggi sul grande schermo) che incrociano i loro destini in America durante una vacanza. Dopo l’assunzione di droghe allucinogene, i due, si giurano eterno amore, lasciando, dopo poche ore, tutto alle spalle. Passano vent’anni, Elena, donna in carriera in procinto di sposarsi con un miliardario, si rende conto di essere tecnicamente ancora legata a Lorenzo. Per scongiurare la bigamia deve correre ai ripari, tornando a Las Vegas per divorziare da quello sconosciuto. I due si ritroveranno, dunque, ancora una volta assieme, per mettere fine a quel «sì» improvvisato. Ma sarà davvero fine o magari un nuovo inizio? Dove porterà la loro avventura? 
Road movie che non eccelle per originalità, «Divorzio a Las Vegas», vede un cast di attori che faticano a fare squadra, troppo concentrati, uno ad uno, nel tentativo di far ridere lo spettatore che invece non si lascia rapire dalle battute del film, bensì dall’idea del viaggio, del poter finalmente ricominciare a volare. Anche verso Las Vegas, città del nulla al neon, che proprio come il film fatica a brillare di luce propria.

Isabella Spagnoli 

© RIPRODUZIONE RISERVATA