×
×
☰ MENU

covid

Tornano i decessi a Parma (1) e in gran parte dell'Emilia. 264 i nuovi contagi nella nostra provincia

Tornano i decessi a Parma (1) e in gran parte dell'Emilia. 264 i nuovi contagi nella nostra provincia

27 Giugno 2022,16:13

 Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.554.149 casi di positività, 2.961 in più rispetto a ieri, su un totale di 7.793 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 3.684 molecolari e 4.109 test antigenici rapidi.

Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 38%. Si tratta di un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni e soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

- Vaccinazioni

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 10.578.749 dosi; sul totale sono 3.793.807 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 94,4%. Le dosi aggiuntive fatte sono 2.920.331.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

- Ricoveri

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 29 (-2 rispetto a ieri, -6,5%), l’età media è di 67,2 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 907 (+45 rispetto a ieri, +5,2%), età media 74 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 2 a Piacenza (invariato rispetto a ieri), 1 a Parma (invariato); 1 a Reggio Emilia (-1), 13 a Bologna (invariato); 3 a Imola (invariato); 3 a Ferrara (invariato); 2 a Ravenna (invariato); 1 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (invariato); 2 a Rimini (-1 rispetto a ieri).

Nessun ricovero in terapia intensiva a Modena (come ieri). 

- Contagi

L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 46,3 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 464 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 322.760), seguita da Modena (408 su 240.317); poi Rimini (343 su 145.431), Reggio Emilia (331 su 175.248), Ravenna (317 su 144.713), Parma (264 su 131.229), Ferrara (253 su 108.020) e Cesena (219 su 86.104); quindi Forlì (155 su 71.804) e il Circondario Imolese (105 su 48.558); infine Piacenza, con 102 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 79.965.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 40.499 (+ 122). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 39.563 (+79), il 97,7% del totale dei casi attivi.

Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

- Guariti e deceduti

Le persone complessivamente guarite sono 2.827 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.496.569.

Si registrano 12 decessi:

1 in provincia di Parma (un uomo di 80 anni)
1 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 96 anni)   
1 in provincia di Modena (una donna di 76 anni)
3 in provincia di Bologna (tre uomini rispettivamente di 57, 59 e 74 anni)
1 in provincia di Ferrara (una donna di 84 anni)
3 in provincia di Ravenna (due donne di 56 e 97 anni e un uomo di 85 anni)
1 in provincia di Forlì-Cesena (un uomo di 72 anni del Forlivese)
1 in provincia di Rimini (una donna di 91 anni).
Non si registrano decessi in provincia di Piacenza e nel Circondario Imolese.  

 In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 17.081.

 Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi è stato eliminato un caso, positivo al test antigenico ma non confermato da tampone molecolare.

Agenas, in Italia l'occupazione reparti risale al 9% in 24 ore

E’ risalita al 9%, nell’arco di 24 ore in Italia, la percentuale di posti nei reparti ospedalieri di 'area non criticà occupata da pazienti con Covid-19 rispetto all’8% degli ultimi giorni. Il valore era al 3% esattamente un anno fa. E’ stabile invece al 2% l’occupazione delle terapie intensive, sempre nell’arco di 24 ore (un anno fa era anch’essa al 3%). E’ quanto emerge dai dati dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) del 26 giugno 2022, pubblicati oggi.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI