-1°

film recensioni

Loro 1 - Sorrentino racconta «Lui» in un'Italia ormai marcia

Un film che parla di Berlusconi attraverso la sua corte dei miracoli

Loro 1 -   Sorrentino racconta «Lui» in un'Italia ormai marcia
Ricevi gratis le news
0

Un film su Berlusconi senza Berlusconi: vista così poteva essere un'idea grande, spiazzante, la capocciata di un Koulibaly a tempo (più per il cavaliere che per il regista...) quasi scaduto. Anche perché «Lui», come lo chiamano per tutto il film (come si conviene alle divinità), è in realtà dappertutto, in ogni discorso, in ogni azione, onnipresente (e onnisciente), anche se in realtà si palesa solo dopo un'ora buona.
Ma d'altra parte a Paolo Sorrentino stavolta preme soprattutto raccontare gli altri, «Loro»: quelli che contano. E pure quelli che non contano nulla: che lo sanno pero' quanto «è dura la vita quando non sai fare un c...».
La corte dei miracoli di re Silvio (nella versione mimetica di un bravissimo, milaneseggiante, Servillo), rimasto temporaneamente senza trono: faccendieri partiti dal basso, mignotte, ex ministri.
Diviso in due parti (la seconda uscirà il 10 maggio), nel film con cui Sorrentino racconta il fenomeno Berlusconi c'è tutto: il sesso, la cocaina (a fiumi), il potere. E, soprattutto, un paganissimo eppure devoto culto della personalità, la cieca, aprioristica, fascinazione di un popolo per il suo «condottiero».
Quella che più fa emergere l'orrenda, luccicante, decadenza di un Paese in decomposizione, marcio nel midollo e nelle budella: non più spiaggiato come un mostro marino ai tempi di una vita ancora «dolce», ma destinato inevitabilmente a sbandare, a finire fuori strada con il suo carico maleodorante di rifiuti.
Il regista - che fa di Scamarcio un personaggio che ricorda Tarantini e regala un piccolo ruolo anche alla parmigianissima Benedetta Mazza - lavora benissimo sui corpi (la linea sinuosa di una schiena femminile, i tatuaggi, le maschere), ma se la padronanza del linguaggio visivo resta potente, il film a livello drammaturgico ha purtroppo carenze evidenti, la metafora, che si muove tra i riti, macabri, del potere, è meno alta e seducente rispetto a «La grande bellezza»: e anche il gusto per il paradosso (le giraffe di ieri sono diventati i rinoceronti di oggi), quello stile subito riconoscibile, rischia di diventare più che cifra, maniera.
Dove «Loro 1» funziona piuttosto è nella capacita' di restituire in modo preciso (ma non banale: vedi il dialogo col nipote) il potere di convincimento, di persuasione, la capacita' di manipolare l'altrui opinione (o, semplicemente, di modificare, di mistificare, il reale) che rendeva (e rende) straordinario Berlusconi. Quel sorriso stampato che si fa amarezza nella consapevolezza di avere tutto, quando «tutto non è abbastanza». Come nella bellissima chiusura sulle note di «Una domenica bestiale» di Concato, che fa sperare in una seconda parte più ricca di suggestioni, di idee, di rovesciate e colpi bassi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola deifamosi

Ghezzal quando giocava nel Parma (foto d'archivio)

Canale 5

C'è anche un ex calciatore del Parma all'Isola dei famosi

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma.

Cinema

Ecco le nomination per gli Oscar 2019: dieci per La Favorita e Roma

Quasi 6 mln e 21.9% per 1/a parte Adrian

ASCOLTI TV

Quando c'è il Molleggiato in scena quasi 6 milioni di spettatori per "Adrian"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nino Frassica a Roccabianca, Amanda Sandrelli a Fidenza, aspettando Flashdance al Regio

VELLUTO ROSSO

Attesa per Flashdance al Regio

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese

bedonia

Scopre il ladro in casa, lo insegue e lo riconosce: arrestato un giovane del paese Video

Parma

Minacce, insulti e tensione alla biglietteria della stazione: denunciata una 25enne

legambiente

Brescia, Lodi e Monza le città più inquinate. Parma seconda in Emilia: "Si respira smog un giorno su tre"

2commenti

sentenza

Tecnici rapiti in Libia: condannati 3 manager della Bonatti, "Pronti all'appello"

La società: «Pur non condividendo l’esito del giudizio, siamo vicini alle famiglie dei dipendenti deceduti nei tragici fatti».

anteprima gazzetta

Inquinamento: "Non solo auto, ma uno stile di vita non più sostenibile"

Udinese-Parma

Parma-San Daniele, dal campo alla tavola lo sfottò è...affettato Video

La storia

Linda Vukaj, dalla fuga in barcone ai viaggi da fotografa senza confini-Gli scatti

Just eat

Healthy food: Parma nella top ten in Italia

ICT

Cedacri acquisisce Oasi da Nexi

s. leonardo

Materiale ferroso sulla strada: paura in tangenziale Nord

droga

Arrestato lo spacciatore degli studenti

2commenti

IMMIGRAZIONE

Oltre mille richiedenti asilo. Ma non tutti i comuni accolgono

4commenti

calciomercato

Parma, termina (anticipatamente) il prestito di Deiola che torna al Cagliari

12 tg parma

Rischio neve anche in città da domani sera Video

gazzareporter

Parcheggio off road allo Spip

1commento

VIA MICHELI

Senzatetto ucciso a pugni, assolto uno degli amici

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Da Cagliari è salpato il partito del non voto

di Vittorio Testa

2commenti

LA BACHECA

Ecco 78 offerte per chi cerca lavoro

ITALIA/MONDO

Mantova

Lo chef stellato Tamani rapinato e sequestrato per 1 ora nel suo ristorante

POLITICA

Di Maio: "Lino Banfi nominato nella commissione Unesco". L'ironia di Salvini

SPORT

calciomercato

E' fatta, Piatek va al Milan (per 40 milioni)

arbitri

Nicchi: "Var, i tifosi tranne pochi scemi sono meglio di addetti ai lavori"

SOCIETA'

WASHINGTON

Le cascate del Niagara ghiacciate Video

ristoranti stellati

Chef italiano festeggia la terza stella Michelin in Francia

MOTORI

ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

MOTORI

Citroën: ecco C3 Uptown, l'auto «pour homme»