-4°

12°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

The Grand Tour, i 'cattivi ragazzi' dei motori sono tornati
Spettacolo

The Grand Tour, i 'cattivi ragazzi' dei motori sono tornati

 
Domenica il coro «Dolci armonie»
FAMIJA PRAMZANA

Domenica il coro «Dolci armonie»

 
Locanda del culatello
CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

 
Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro: LA BACHECA DELLA GAZZETTA DI PARMA – 15 GENNAIO 2019
LA BACHECA

Ecco 20 nuove offerte per chi cerca lavoro

 
Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross
CROSSOVER

Fiat 500X: ecco la versione Mirror Cross

 
Progetto Thinkbig: presentate le 18 idee finanziabili
12tgparma

Progetto Thinkbig: presentate le 18 idee finanziabili

 
Da Parma alla Normale: i destini incrociati di tre studenti prodigio
UNIVERSITÀ

Da Parma alla Normale: i destini incrociati di tre studenti prodigio

 
Misterioso avvelenamento del cane di Beatrice di York a Windsor
inghilterra

Misterioso avvelenamento del cane di Beatrice di York a Windsor

 
MIA MARTINI - IO SONO MIA

MIA MARTINI - IO SONO MIA

 
Tales of Vesperia, il classico ritrovato
VIDEOGAME

Tales of Vesperia, il classico ritrovato

 
Apprendistato di primo livello: un convegno per parlare di esperienze e futuro
SCUOLA

Apprendistato di primo livello: un convegno per parlare di esperienze e futuro

 
10 nuovi buoni motivi per visitare Valencia nel 2019
VIAGGI

Turismo: 10 nuovi buoni motivi per visitare Valencia nel 2019

 
A rischio radicalizzazione in carcere, 37enne espulso
RIMINI

Espulso marocchino a rischio radicalizzazione in carcere: è stato detenuto anche a Parma

 
Don Rossolini: «Pizzarotti deve dimettersi»
PARMA

Don Rossolini: «Pizzarotti deve dimettersi». Il sindaco: «Si tira dritto senza se e senza ma»

 
Tonfo di Apple, crolla a Wall Street: -10,01
Borsa

Tonfo di Apple, crolla a Wall Street: -10,01

 
Ipsia e Itis: i video dei ragazzi su razzismo, inquinamento e degrado in città
SCUOLA

Ipsia e Itis: i tre video dei ragazzi su razzismo, inquinamento e degrado in città

 
Nasce lo spazzino di quartiere, venti operatori per le varie zone della città
Parma

Nasce lo "spazzino di quartiere": 20 operatori in tutta la città. Video di "Io parlo parmigiano"

 
Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid
MODA

Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid Video

 
Torna Gazzarock
MUSICA

L'unico ParmAwards deciso dal pubblico: votate il "vostro" Gazzarock

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

film recensioni

L'inganno - Sottile erotismo nel film della Coppola

Il caporale e le bionde nel mondo di Sofia

L'inganno  - Sottile erotismo nel film della Coppola
0

Il giardino delle vergini omicide. Feriti e perduti in territorio nemico nel bel mezzo di una guerra fratricida cosa potreste sognare di più e di meglio che essere amorevolmente accolti e accuditi da Nicole Kidman, Kirsten Dunst e Elle Fanning? Un paradiso in terra. Però attenti, maschi: le apparenze ingannano. Perché se è vero che anche nel mondo di Sofia (Coppola) gli uomini preferiscono le bionde, è altrettanto certo che ogni harem può trasformarsi in mattatoio.
Remake di un classico, spiazzante e feroce, di Don Siegel, «La notte brava del soldato Jonathan» (con Clint Eastwood, allora affascinante quarantenne), «L'inganno» è un film molto elegante, curatissimo in una confe-
zione dove oltre la ricchezza dei costumi e dell'ambientazione non si può non notare il maniacale lavoro sulla luce (sia negli esterni luminosissimi che negli interni notturni, in cui sono le ombre prodotte dalle candele a parlare): un raffinato gioco di seduzione i cui rapporti di forza si poggiano su un equilibrio fragilissimo, destinato ovviamente ad andare in mille pezzi.
Ambientato come l'originale nella guerra di secessione, la pellicola racconta di un caporale nordista (Colin Farrell) in fuga dal campo di battaglia: scovato da una ragazzina, viene portato in un collegio femminile. Dove diventa in breve tempo, per studentesse e insegnanti, la principale attrazione... Lui cerca di salvarsi, le donne di conquistarlo, in un confronto sottile dove vanità, sessualità repressa e gelosia troveranno terreno fertile per sfoderare le unghie.
Se la tensione erotica è evidente, il gioco delle gatte col topo aveva però in Siegel una valenza più marcata e politica: era il '71, ma quel film, a distanza di 46 anni, sembra ancora oggi più moderno e traumatico di questo della Coppola. Che pure, non a caso premiata all'ultimo Festival di Cannes come migliore regista, è brava assai nel creare l'atmosfera così come nel dirigere gli interpreti: rinunciando al punto di vista maschile dell'originale - dichiaratamente antifemminista in un periodo in cui esserlo non era certamente popolare né forse nemmeno consigliabile - per sposarne uno più dichiaratamente (e sadicamente) femminile. E' la vera novità di un film dove i pantaloni - come spesso capita nel cinema della regista di «Marie Antoinette» - li porta sempre chi indossa la sottana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0