18°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Ascolti tv: Temptation Island vince di misura su Gigi Proietti
TELEVISIONE

Ascolti tv: Temptation Island Vip vince di misura su Gigi Proietti

 
Zanza
RIMINI

Malore fatale in auto con una ragazza: è morto "Zanza" , re dei playboy della Riviera romagnola

 
Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio
CHICHIBIO

Borgo Casale - Chef giovane, con qualità ed equilibrio

 
Il colore dell'emozione
mostra

Il colore dell'emozione

 
Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste
LANGHIRANO

Castello di Torrechiara chiuso, rabbia e proteste

 
PANE DAL CIELO

PANE DAL CIELO

 
Ex moderatrice fa causa, sono traumatizzata
Facebook

Ex moderatrice fa causa, sono traumatizzata

 
Commercio: alla domenica lavorano soprattutto le donne
LAVORO

Commercio: alla domenica lavorano soprattutto le donne

 
Regina Elisabetta
inghilterra

E (incredibilmente) la regina Elisabetta scoppia a ridere

 
Ecco Tarraco, il Suv più grande di Seat
ANTEPRIMA

Ecco Tarraco, il Suv più grande di Seat

 
Offerte di lavoro: 20 annunci per chi cerca un impiego
BACHECA

Offerte di lavoro: 20 annunci per chi cerca un impiego

 
L'Ateneo di Parma visto dagli studenti
UNIVERSITA'

L'Ateneo di Parma visto dagli studenti

 
Amburgo, la città del design che si rivela dall'acqua
Viaggi

Amburgo, la città del design che si rivela dall'acqua

 
Versace in vendita a un gruppo americano?
ECONOMIA

Versace venduta a Michael Kors

 
La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»
PGN

La festa di Casaltone, Benassi e i Megaborg al Mu, e il nuovo «Operaswing»

 
«Sempre al fianco delle famiglie nella gioia e nella sofferenza»
Il ricordo

«Don Domenico, sempre al fianco delle famiglie nella gioia e nella sofferenza»

 
«Bamboo road», il Vermentino naturale di Stefano Legnani
IL VINO

«Bamboo road», il Vermentino naturale di Stefano Legnani

 
Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid
MODA

Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid Video

 
Chiude la saracinesca il «Mago della forbice»
CROCETTA

Chiude la saracinesca il «Mago della forbice»

 
Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali
12 tg parma

Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali Video

 
Torna Gazzarock
MUSICA

L'unico ParmAwards deciso dal pubblico: votate il "vostro" Gazzarock

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

film recensioni

Evviva Giuseppe - Il film di Consiglio

Bertolucci, le parole diventano immagini

Evviva Giuseppe - Il film di Consiglio
0

I fiocchi di neve, improvvisi, l'Oltretorrente, un tram giallo da prendere: e un poeta che salta, felice. Che grida e che salta, insieme a suo figlio: «E' nato Giuseppe, è nato Giuseppe!».
Vive di cose così, di parole che diventano immagini, di ricordi - teneri e potenti - che si fanno cinema, come un film mai girato, ma che esiste, nella testa, nel cuore, di qualcuno: sta proprio qui, in quelle memorie non banali, in quelle testimonianze piene di vita, la forza di «Evviva Giuseppe», il documentario, bello e affettuoso, che Stefano Consiglio (per Solares) ha dedicato all'uomo che ebbe il «doloroso privilegio» di essere il fratello minore di Bernardo Bertolucci, ma anche - e soprattutto - il regista che inventò dal nulla Benigni, il narratore cortese di storie non lineari, il cineasta colto e ispirato che sopravvisse a tutto e a tutti (anche alla sua, ingombrante e meravigliosa, famiglia) senza odiare e copiare nessuno.
I versi del padre, i ricordi (magnifici e quasi avvolti dal mito) del fratello, le parole degli amici e le sue stesse confessioni: immagini e frammenti cristallini con cui Consiglio compone il puzzle di una personalità che sfugge alle facili classificazioni, radunando effetti personali e oggetti smarriti di un regista così come lo raccontano, tra gli altri, Nanni Moretti (che grazie a lui scoprì Laura Morante...), Stefania Sandrelli, Lidia Ravera, Fabrizio Gifuni.
E a cui qualcuno deve tanto. E altri tutto. «Mi ha insegnato il coraggio e la paura, perché io ho paura solo delle cose che amo - dice Benigni nello splendido monologo finale scritto apposta per il film -. Mi ha insegnato la bellezza e che ogni gesto è prezioso». Anche stavolta, come sempre, aveva ragione papà Attilio: «Assenza più acuta presenza».fil.m.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0