15°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

A tu per tu con la Petrowskaja, scrittrice ucraina
Palazzo del Governatore

A tu per tu con la Petrowskaja, scrittrice ucraina

 
Barilla conferma manifestazione di interesse per un ramo d’azienda di pasta Zara
economia

Barilla conferma: "Interessati a un ramo d’azienda di Pasta Zara"

 
COLDPLAY: A HEAD FULL OF DREAMS

COLDPLAY: A HEAD FULL OF DREAMS

 
Renault rinnova il top di gamma. Nuovi motori per Koleos, Espace e Talisman
MODEL YEAR 2019

Renault rinnova il top di gamma. Nuovi motori per Koleos, Espace e Talisman

 
Becoming di Michelle Obama, ecco il prologo in anteprima
libri

"Becoming": ecco come inizia l'autobiografia di Michelle Obama

 
Gazzetta Lavoro
impiego

Gazzetta Lavoro

 
Videogame, Tetris effect, il classico reinventato
HI-TECH

Videogame, Tetris effect, il classico reinventato

 
Poste: Francesco Balzano nuovo segretario postali Cisl
SINDACATO

Poste: Francesco Balzano nuovo segretario postali Cisl

 
Torta alla crema d'arance, semplice e profumata
LA PEPPA

La ricetta Torta alla crema d'arance, semplice e profumata

 
Incontro con Davide Marcesini, fotografo e docente
Pontremoli

Incontro con Davide Marcesini, fotografo e docente

 
Toledo, le meraviglie della città delle tre culture
VIAGGI

Toledo, le meraviglie della città delle tre culture

 
70 anni vissuti nel segno della parmigianità
AQUILA LONGHI

70 anni vissuti nel segno della parmigianità

 
Spettacoli, mostre, retrospettive e cena finale: è il Mese della Cultura albanese
«Scanderbeg»

Spettacoli, mostre, retrospettive e cena finale: è il Mese della Cultura albanese

 
Osteria della Peppina, una piccola stella nella ristorazione di alta qualità
CHICHIBIO

Osteria della Peppina, una piccola stella nella ristorazione di alta qualità

 
Don Maggiali, 60 anni di sacerdozio
DIOCESI

Don Maggiali, 60 anni di sacerdozio

 
Tutte le novità per un trucco perfetto e alla moda
PGN

Tutte le novità per un trucco perfetto e alla moda

 
Studente dell’Università di Parma testimonial per programma di scambi in Cina
UNIVERSITA'

Uno studente parmigiano diventa "testimonial" di un programma di scambi in Cina Video

 
San Leonardo e Pablo: un patto per la rigenerazione urbana
12Tg Parma

San Leonardo e Pablo: un patto per la rigenerazione urbana Video

 
Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid
MODA

Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid Video

 
Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali
12 tg parma

Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali Video

 
Torna Gazzarock
MUSICA

L'unico ParmAwards deciso dal pubblico: votate il "vostro" Gazzarock

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

cinema

Baby Driver, sembra un thriller, ma è un film "musicale"

Rapine e pallottole ma a passo di danza

Baby Driver, sembra un thriller, ma è un film "musicale"
0

Questo è un film musicale: ma tranquilli, non nel senso che pensate voi. E nemmeno perché (anche se non è certo un aspetto irrilevante) ha rubato il titolo a una canzone di Simon & Garfunkel. Ma perché è girato in modo «musicale», perché va al ritmo delle canzoni che si spara in cuffia, perché invece di avere una sceneggiatura, uno storyboard, segue piuttosto una «partitura». O, meglio, una playlist. E perché nel suo montaggio interiore «balla»: dalla prima all’ultima sequenza. Gomme che stridono e pallottole che fischiano come fossero tanti, invisibili, passi di danza. E’ proprio lì, in quel ronzio che diventa suono, in quelle inquadrature che vanno a tempo, che trovi l’optional segreto di un film cinetico e spavaldo, la settima marcia di uno spettacolo divertente che si discosta dall’intrattenimento tout court (che resta, ad ogni modo, il suo ambito di riferimento) per reinterpretarlo con personalità, obbligando i soliti codici (azione più amore più fuga) a indossare abiti vintage dagli accostamenti stracool. Le cuffie dell’ipod sempre nelle orecchie, occhiali da sole e parole pochissime, Baby è un ragazzino born to run che, per pagare un vecchio debito, lavora come autista per un boss della malavita: fenomeno delle quattro ruote, porta a casa immancabilmente pelle e bottino di rapinatori che dopo ogni colpo hanno bisogno di sparire in fretta. Ma un giorno incontra lei: e capisce che forse dentro hanno la stessa canzone... Molto disinvolto (anche nel mescolare citazioni e fonti di ispirazione, heist e drive movie, tracce sonore e linguaggi differenti), il film del 43enne Edgar Wright, inglese felicemente sovversivo (suoi «Scott Pilgrim» e «L’alba dei morti dementi»), scatta dal via a tutto gas, schiacciando sull’acceleratore - dopo un prologo «muto» e strepitoso e una sequenza dei titoli di testa altrettanto bella - per tutta la prima parte, nettamente la più riuscita: poi però, rallentato dalla storia d’amore, scala le marce e, tarantineggiando alla tavola calda, smarrisce un po’ il suo sapore di vinile e di juke box, rientrando nei ranghi dove cerca di rispedirlo un finale sin troppo prolungato. Ma gli inseguimenti restano da urlo e pure il resto è niente male: funzionano i due giovani interpreti principali (Ansel Elgort e Lily James) così come i comprimari di lusso (con Kevin Spacey, Jon Hamm e Jamie Foxx c’è pure Flea, il bassista dei Red Hot Chili Peppers), la scrittura è vivace, il protagonista non scontato. Non dubitate: vale la pena di farsi dare un passaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0