-1°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Oscar 2019, otto in corsa per il miglior film
Spettacolo

Oscar 2019, otto in corsa per il miglior film

 
Healthy food: Parma nella top ten in Italia
Just eat

Healthy food: Parma nella top ten in Italia

 
Cedacri acquisisce Oasi da Nexi
ICT

Cedacri acquisisce Oasi da Nexi

 
"7 14 21 28" di Flavia Mastrella, Antonio Rezza
teatro due

"7 14 21 28" di Flavia Mastrella e Antonio Rezza

 
Offerte di lavoro a cura di Publiedi
OCCUPAZIONE

Offerte di lavoro a cura di Publiedi

 
Tribaudino: «La mineralogia studia anche le ceneri del termovalorizzatore»
UNIVERSITA'

Tribaudino: «La mineralogia studia anche le ceneri del termovalorizzatore»

 
Toyota Rav4
ANTEPRIMA

Toyota, il nuovo Rav4 arriva a marzo

 
In vendita su eBay rottami incidente principe Filippo
GRAN BRETAGNA

In vendita (già) su eBay i rottami dell'incidente del principe Filippo

 
MATHERA

MATHERA

 
Key West, buen retiro senza convenzioni
VIAGGI

Key West, buen retiro senza convenzioni

 
Il fantasma del castello di Bianello
QUATTRO CASTELLA

"Il fantasma protegge il castello": il Bianello fra suggestione, storia e turismo Video-intervista

 
Il senegalese Diakite: «Insulti razzisti? Io non ho sentito nulla»
CALCIO

Diakite: «Insulti razzisti? Io non ho sentito nulla»

 
Giulia ce l'ha fatta: «Vado a Oxford a studiare matematica»
Intervista

Giulia ce l'ha fatta: «Vado a Oxford a studiare matematica»

 
Locanda del culatello
CHICHIBIO

«Locanda del culatello» C'è del nuovo e del buono nella Bassa

 
Don Rossolini: «Pizzarotti deve dimettersi»
PARMA

Don Rossolini: «Pizzarotti deve dimettersi». Il sindaco: «Si tira dritto senza se e senza ma»

 
Tonfo di Apple, crolla a Wall Street: -10,01
Borsa

Tonfo di Apple, crolla a Wall Street: -10,01

 
Ipsia e Itis: i video dei ragazzi su razzismo, inquinamento e degrado in città
SCUOLA

Ipsia e Itis: i tre video dei ragazzi su razzismo, inquinamento e degrado in città

 
Nasce lo spazzino di quartiere, venti operatori per le varie zone della città
Parma

Nasce lo "spazzino di quartiere": 20 operatori in tutta la città. Video di "Io parlo parmigiano"

 
Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid
MODA

Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid Video

 
Torna Gazzarock
MUSICA

L'unico ParmAwards deciso dal pubblico: votate il "vostro" Gazzarock

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

cinema

Baby Driver, sembra un thriller, ma è un film "musicale"

Rapine e pallottole ma a passo di danza

Baby Driver, sembra un thriller, ma è un film "musicale"
0

Questo è un film musicale: ma tranquilli, non nel senso che pensate voi. E nemmeno perché (anche se non è certo un aspetto irrilevante) ha rubato il titolo a una canzone di Simon & Garfunkel. Ma perché è girato in modo «musicale», perché va al ritmo delle canzoni che si spara in cuffia, perché invece di avere una sceneggiatura, uno storyboard, segue piuttosto una «partitura». O, meglio, una playlist. E perché nel suo montaggio interiore «balla»: dalla prima all’ultima sequenza. Gomme che stridono e pallottole che fischiano come fossero tanti, invisibili, passi di danza. E’ proprio lì, in quel ronzio che diventa suono, in quelle inquadrature che vanno a tempo, che trovi l’optional segreto di un film cinetico e spavaldo, la settima marcia di uno spettacolo divertente che si discosta dall’intrattenimento tout court (che resta, ad ogni modo, il suo ambito di riferimento) per reinterpretarlo con personalità, obbligando i soliti codici (azione più amore più fuga) a indossare abiti vintage dagli accostamenti stracool. Le cuffie dell’ipod sempre nelle orecchie, occhiali da sole e parole pochissime, Baby è un ragazzino born to run che, per pagare un vecchio debito, lavora come autista per un boss della malavita: fenomeno delle quattro ruote, porta a casa immancabilmente pelle e bottino di rapinatori che dopo ogni colpo hanno bisogno di sparire in fretta. Ma un giorno incontra lei: e capisce che forse dentro hanno la stessa canzone... Molto disinvolto (anche nel mescolare citazioni e fonti di ispirazione, heist e drive movie, tracce sonore e linguaggi differenti), il film del 43enne Edgar Wright, inglese felicemente sovversivo (suoi «Scott Pilgrim» e «L’alba dei morti dementi»), scatta dal via a tutto gas, schiacciando sull’acceleratore - dopo un prologo «muto» e strepitoso e una sequenza dei titoli di testa altrettanto bella - per tutta la prima parte, nettamente la più riuscita: poi però, rallentato dalla storia d’amore, scala le marce e, tarantineggiando alla tavola calda, smarrisce un po’ il suo sapore di vinile e di juke box, rientrando nei ranghi dove cerca di rispedirlo un finale sin troppo prolungato. Ma gli inseguimenti restano da urlo e pure il resto è niente male: funzionano i due giovani interpreti principali (Ansel Elgort e Lily James) così come i comprimari di lusso (con Kevin Spacey, Jon Hamm e Jamie Foxx c’è pure Flea, il bassista dei Red Hot Chili Peppers), la scrittura è vivace, il protagonista non scontato. Non dubitate: vale la pena di farsi dare un passaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0