11°

ULTIME NOTIZIE DA NON PERDERE!

Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Cerca il meteo del tuo Comune

SCOPRI LE altre SEZIONI

Neonatologia una giornata per i nati prematuri
ospedale

Neonatologia una giornata per i nati prematuri

 
TROPPA GRAZIA

TROPPA GRAZIA

 
Adriano Panatta e Serena Grandi
GOSSIP

Serena Grandi: "Storia d’amore segreta con Panatta durata 2 anni»

 
Lodo Guenzi (Stato Sociale), la storia dell'Impressionismo e "Ogni bellissima cosa"BELLISSIMA COSA>
VELLUTO ROSSO

Lodo Guenzi (Stato Sociale), la storia dell'Impressionismo e "Ogni bellissima cosa"

 
Ponte Morandi: la Pizzarotti e la Siag di Danilo Coppe fra le 10 aziende contattate per la ricostruzione
GENOVA

Ponte Morandi: la Pizzarotti e la Siag di Danilo Coppe fra le 10 aziende contattate per la ricostruzione

 
Kia, arriva la nuova Soul: sarà svelata a Los Angeles
ANTEPRIMA

Kia, arriva la nuova Soul: sarà svelata a Los Angeles

 
Nasce lo spazzino di quartiere, venti operatori per le varie zone della città
Parma

Nasce lo "spazzino di quartiere": 20 operatori in tutta la città. Video di "Io parlo parmigiano"

 
L'influencer Paola Turani si racconta: le giornate in tuta e il suo matrimonio con tre abiti
Pgn

L'influencer Paola Turani si racconta: le giornate in tuta e il suo matrimonio con tre abiti

 
Lettere inedite di Giuseppe Verdi all'asta a New York in dicembre
SOTHEBY'S

Lettere inedite di Giuseppe Verdi all'asta a New York in dicembre

 
Cucina di casa alla parmigiana con fantasia
CHICHIBIO

Trattoria Vigolante: cucina di casa alla parmigiana con fantasia

 
Barilla conferma manifestazione di interesse per un ramo d’azienda di pasta Zara
economia

Barilla conferma: "Interessati a un ramo d’azienda di Pasta Zara"

 
Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma
MOSTRA

Le foto di Furoncoli raccontano il Sessantotto a Parma

 
Gazzetta Lavoro
impiego

Gazzetta Lavoro

 
iPad pro, il tablet che sostituisce il Pc
HI-TECH

iPad pro, il tablet che sostituisce il Pc

 
Torta alla crema d'arance, semplice e profumata
LA PEPPA

La ricetta Torta alla crema d'arance, semplice e profumata

 
Toledo, le meraviglie della città delle tre culture
VIAGGI

Toledo, le meraviglie della città delle tre culture

 
70 anni vissuti nel segno della parmigianità
AQUILA LONGHI

70 anni vissuti nel segno della parmigianità

 
Spettacoli, mostre, retrospettive e cena finale: è il Mese della Cultura albanese
«Scanderbeg»

Spettacoli, mostre, retrospettive e cena finale: è il Mese della Cultura albanese

 
Don Maggiali, 60 anni di sacerdozio
DIOCESI

Don Maggiali, 60 anni di sacerdozio

 
Studente dell’Università di Parma testimonial per programma di scambi in Cina
UNIVERSITA'

Uno studente parmigiano diventa "testimonial" di un programma di scambi in Cina Video

 
Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid
MODA

Sfilare a New York? Un affare delle sorelle Hadid Video

 
Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali
12 tg parma

Corale Verdi: risate assicurate ad agosto con le commedie dialettali Video

 
Torna Gazzarock
MUSICA

L'unico ParmAwards deciso dal pubblico: votate il "vostro" Gazzarock

 
Offerte Kauppa
scegli la tua

Offerte Kauppa

 

cinema

L'uomo di neve, tratto dal romanzo di Jo Nesb0

L'uomo di neve, tratto dal romanzo di Jo Nesb0
0

Sarà che ne abbiamo già visti mille di thriller sottozero (da «Fargo» in avanti), cristallizzati in un gelo anche emotivo, derubati del più timido raggio di sole, smarriti in un bianco che annulla. Sarà questo, forse. Oppure sarà che di detective stropicciati e sensibili al fascino della bottiglia ne è pieno il mondo (e il cinema) così come di serial killer che giocano con la polizia come fossero il gatto col topo. O forse sarà che anche di scrittori nordici maestri del thriller ultimamente c’è un po’ un affollamento.
Sarà per tutte queste ragioni che «L’uomo di neve» non funziona o almeno non come dovrebbe. Anche se è lecito stupirsi perché produce Scorsese, che avrebbe voluto addirittura dirigerlo: per poi passare la mano a Tomas Alfredson, che ha fatto benissimo con «Lasciami entrare» e con quel perfetto meccanismo a orologeria che è «La talpa». Eppure il film, tratto dal settimo romanzo della saga dedicata a Harry Hole, l’investigatore nato dalla penna dell’ex calciatore, musicista e attualmente numero uno del noir scandinavo Jo Nesbø, non ha quella malattia, quella tensione un po’ livida, un po’ sporca, quelle svolte improvvise e ambigue che vorresti (e dovresti pretendere) di trovare in un prodotto del genere, replica e copia, più brutta che bella, di suggestioni sviscerate meglio altrove, anche da alcune serie tv, meno trattenute, rispetto al thriller di Alfredson, nell’affondare il colpo.
Harry, detective sui generis, alcolizzato e senza patente, che dorme dove capita e non va d’accordo con la tecnologia, indaga ad Oslo su una serie di efferati omicidi. Le vittime sono tutte donne: e davanti alle loro case l’assassino lascia sempre la sua macabra firma. Un inquietante pupazzo: di neve, ovviamente. C’è un bel grumo di padri assenti o mai dimenticati, legami spezzati con violenza, figli orfani o illegittimi nel cuore del giallo, classico e glaciale, di Alfredson che svuota gli armadi dagli scheletri del passato per detonare contraddizioni e ipocrisie dell’istituzione famiglia, senza negarle, nel suo trasformarsi e perdonarsi, qualche estrema speranza. Ma tutto resta un po’ lontano e raffreddato: l’ambientazione, intrigante, fa molto ma nemmeno troppo, e il già visto sovrasta la scarsa introspezione e le dinamiche di un intreccio che andava più limato, sgrezzato, levigato. Tanto che anche il protagonista Michael Fassbender, sofferente quanto basta, si aggira sul set un po’ spaesato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

commenti 0