Sei in Economia

Debito pubblico

Fitch conferma il rating dell'Italia. L'outlook resta negativo

L'agenzia prevede una crescita dell 0,1% nel 2019

09 agosto 2019, 22:17

Fitch conferma il rating dell'Italia. L'outlook resta negativo

Fitch conferma il rating BBB dell’Italia con outlook negativo. L’outlook negativo, secondo l'agenzia di rating, riflette «l'alto livello del debito pubblico», una crescita debole e «la crescente incertezza» legata all’attuale dinamica politica. 

Fitch prevede, inoltre,  per il nostro Paese  un Pil in crescita quest’anno dello 0,1%, in rallentamento rispetto al +0,9% del 2018. L'agenzia di rating stima per il 2020 una crescita dello 0,5%. Per il 2021 è atteso invece un Pil in aumento dello 0,4%. Sul fronte del debito pubblico, Fitch prevede salga al 134,7% del Pil nel 2021 dal 132,2% del 2018. 

Se in Italia «dovessero esserci elezioni anticipate ci sono potenziali vantaggi moderati per la sostenibilità del debito nel medio termine nel caso in cui il nuovo governo sia più stabile e abbia un orizzonte più lungo» sul fronte del bilancio e porti avanti «politiche a sostegno della crescita. Al contrario ci sono rischi al ribasso se il futuro governo dovesse optare per un disimpegno dalle regole di bilancio della Ue e se si assumesse rischi sul fronte della stabilità dei mercati finanziari».