Sei in Economia

fiere

A Cibus Tec è il momento dei robot collaboratori. Uno serve il caffè a Bonaccini

23 ottobre 2019, 12:34

A Cibus Tec è il momento dei robot collaboratori. Uno serve il caffè a Bonaccini

A Cibus Tec, salone sulla meccanica per l’agroalimentare in corso alle Fiere di Parma, il caffè lo fa anche un robot.

Si chiama Kuka ed è uno dei robot collaboratori esposti in fiera su tecnologia tutta italiana. «Si tratta di una nuova generazione di robot - ha detto Andrea Bellini, amministratore dell’azienda Comega con sede a Cesena - che ha 7 assi con celle di carico in grado di sentire il peso. E quindi in grado di fare un lavoro di precisione come fare un espresso e porgere la tazzina al consumatore. Affianca l’uomo, e se lo si tocca lui si ferma». E’ già stato «assunto» a Milano, al Robotic Bar di Piazza Duomo, ed è al lavoro anche a bordo sulle crociere Msc. «Non va in ferie, può fare turni h.24 sette giorni su sette - ha sottolineato l’imprenditore - e un titolare di un pubblico esercizio può ammortizzare il costo di un dipendente in due anni». Altra recente applicazione è nell’automotive: «lo abbiamo venduto ad una azienda di fanali - ha raccontato - dove affiancando chi assembla i led può controllare se le viti sono strette bene, certificando la tenuta». Il costo è di circa 70mila euro e comincia ad essere utilizzato anche nelle ditte di cioccolato per movimentare e confezionare praline. «Con Industria 4.0 almeno il 40% dell’investimento torna indietro, quindi comincia ad essere appetibile» ha detto Bellini nel sottolineare come con questa misura «il comparto marcia bene». Comega è una Pmi con una decina di dipendenti, in media 2,5 milioni di fatturato realizzato per il 98% sul territorio italiano. «Tutti cercano l'estero- ha concluso - io mi concentro sul territorio e tra leasing e Industria 4.0 contratti e pagamenti sono assicurati».

«Siamo nella capitale della food valley emiliano-romagnola: a Parma, in questa fiera Cibus Tec, è stato unito il meglio dell’agroalimentare, dell’enogastronomia, del cibo mondiale con il meglio dell’innovazione tecnologica e digitale, fondamentale per competere in futuro con i territori più avanzati d’Europa e del mondo. Quattro giorni straordinari che segnano anche la grande capacità di questa terra di sapersi proporre al mondo come terra di innovazione». Lo ha detto il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini intervenuto stamani a Cibus Tec, dove in un giro tra i padiglioni ha incontrato le tante aziende del territorio espositrici, e ha anche degustato un caffè servito da uno dei robot collaborativi prodotto da un’azienda romagnola, la Comega di Cesena. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA