Sei in Economia

MUTTI

Il premio «Pomodorino d'Oro» festeggia vent'anni di qualità - Foto

16 novembre 2019, 08:55

Chiudi
PrevNext
1 di 10

Il Pomodorino D’Oro Mutti, il premio dedicato ai conferitori di pomodoro che, nella campagna appena conclusa, si sono distinti per eccellenza e qualità della materia prima  ha compiuto vent'anni. Un’edizione speciale quella di quest’anno che, per la prima volta, premia anche le specialità tipiche del Sud Italia, pomodoro lungo e ciliegino. La premiazione si è svolta a Fiorano Modenese.  
«La campagna 2019 si è chiusa, per il distretto del nord Italia, con una leggera flessione da ricondurre al clima poco favorevole di maggio che è stato il più freddo e piovoso degli ultimi 60 anni. Tuttavia, anche quest’anno la qualità è in linea con gli alti standard qualitativi. Il premio rappresenta la nostra mission, volta a generare valore in tutta la filiera anche attraverso incentivi e premi per le buone pratiche in campo e una politica d’acquisto della materia prima superiore alla media – dice Francesco Mutti, ad della società.
Tra le oltre 400 famiglie di agricoltori conferitori, sono stati selezionati e premiati i 40 migliori produttori. In particolare, quest’anno ha ottenuto il podio l’azienda Luciano Franzoni (provincia di Reggio Emilia), già vincitrice nel 2018, 2016, 2014 e 2011, seguita al secondo posto, dalla Società Agricola Schiena Franco, Pietro e Luciano (provincia di Piacenza) che si è classificata tra i migliori produttori per sette volte ininterrottamente. Infine, il terzo posto è andato a Ricali Giorgio e Marina (provincia di Piacenza). Uno speciale riconoscimento è stato attribuito all’azienda agricola Fratelli Calza di Daniele e Sandro Calza di Samboseto di Busseto che da cinquant’anni conferisce pomodoro all’Azienda Mutti. «Cinquant’anni di reciproca fiducia e stima, di trattative concluse sempre nel rispetto e nella soddisfazione – commenta Marcello Mutti intervenuto per consegnare l’ambito riconoscimento. r.eco.