Sei in Economia

DOVE INVESTIRE

Investire nel 2020 - Lorenzo Batacchi, Portfolio Manager Ufficio Banking Book di BPER Banca

20 gennaio 2020, 11:17

Investire nel 2020 - Lorenzo Batacchi, Portfolio Manager Ufficio Banking Book di BPER Banca

   Lorenzo Batacchi   
   Portfolio Manager Ufficio Banking Book di BPER Banca   

Mercato azionario: che fare in un contesto internazionale di grande tensione politico-economica? Il dividend yield che ruolo può giocare?
Dopo un 2018 piuttosto negativo per tutte le principali asset class, il 2019 , grazie alle politiche di allentamento monetario di tutte le principali banche centrali, si è chiuso con ottime performance per tutte le classi d’investimento globali, con rendimenti particolarmente favorevoli per i mercati azionari. Il 2020 si prospetta un anno estremamente sfidante con rischi di recessione ritornati sotto controllo, ma con mercati equity non più così a sconto come nel 2018 e quindi, investire con un approccio basato sul dividend yield, può sicuramente essere un metodo interessante.

Mercato obbligazionario: troppo rischioso indirizzarsi sui mercati emergenti?
Finché i tassi nel mondo rimarranno al ribasso e il dollaro rimarrà relativamente stabile, riteniamo corretto avere un portafoglio obbligazionario con un’esposizione equilibrata anche ai mercati emergenti, soprattutto quelli con buoni fondamentali e non esposti alle sanzioni Usa.

Gli Etf potrebbero la scelta giusta come alternativa a azioni e obbligazioni 
Gli Etf sono dei fondi che replicano un certo sottostante a costi contenuti, quindi il loro utilizzo è sicuramente da suggerire a patto però di avere buone conoscenze sia economico-finanziarie, sia dei mercati di riferimento. Improvvisarsi gestori è sempre inopportuno vista anche la complessità e la vastità  degli Etf quotati sulla borsa italiana. Ricordiamo inoltre che operare in Etf può dare luogo dal punto di vista fiscale a redditi sia “da capitale” sia “diversi” e quindi possono essere prodotti non adatti a tutti i risparmiatori.

Aumenta la liquidità in cc e di deposito: i rendimenti sono bassi ma con i Bot in terreno negativo possono essere una risorsa?
Visti i tassi negativi presenti su tutta la curva a breve termine, per un investitore privato non ha senso avere un investimento sul mercato monetario, meglio quindi detenere una certa percentuale di liquidità sul conto corrente in attesa di identificare la personale asset allocation in relazione alla singola propensione al rischio.

Cerchiamo un'alternativa: oro, petrolio, private market...
Una corretta asset allocation parte in primis dalle singole esigenze del risparmiatore e dalla specifica propensione al rischio. Tuttavia riteniamo che quest’anno, come investimenti “alternativi” saranno da guardare i metalli preziosi, nello specifico oro, argento e platinoidi.