Sei in Economia

provincia

Tavolo istituzionale-telematico sulle misure anti covid: "Luoghi di lavoro generalmente sicuri"

Hanno partecipato Provincia, Prefetto,  Comune, Università, Aziende sanitarie, Associazioni di categoria. Tra i temi caldi, l’applicazione del piano pandemico in ambito sanitario

05 novembre 2020, 21:19

Tavolo istituzionale-telematico sulle misure anti covid: "Luoghi di lavoro generalmente sicuri"

Il Presidente della Provincia di Parma Diego Rossi, in accordo con il Prefetto Antonio Lucio Garufi, ha riunito in modalità telematica il Tavolo provinciale del Patto per il lavoro, per un confronto sulla situazione socio-economica in questa fase di ripartenza dell'emergenza pandemica. Del “Tavolo”, coordinato dalla Provincia, fanno parte anche Comune di Parma, Università, Camera di Commercio, Regione, Organizzazioni economiche e sindacali, Ordini professionali, Dipartimento di Salute Pubblica della AUSL, Inail e Ispettorato del lavoro, invitato permanente il Prefetto di Parma.

Il Prefetto e il Presidente della Provincia hanno ritenuto utile riattivare un luogo di confronto che anche nei mesi scorsi si era rilevato particolarmente efficiente per condividere modalità di applicazione dei Dpcm, rilevazione delle criticità e ricerca condivisa di soluzioni. Il Tavolo vuol essere anche un luogo di confronto in cui raccogliere le sollecitazioni e le difficoltà del mondo del lavoro e della produzione.

All'incontro ha partecipato anche il Comune di Parma, rappresentato dall'Assessore alle attività produttive Cristiano Casa, l'Università con il Rettore Paolo Andrei, Massimo Fabi Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera, Luigi Roccatto del Dipartimento di Sanità pubblica dell’Ausl.

Diversi i "temi caldi" ripresi durante l'incontro: l'aggiornamento della situazione sanitaria e l'applicazione del piano pandemico da parte della sanità del territorio ed ospedaliera, la necessità di lavorare in anticipo per approvvigionare le scorte di dispositivi di protezione e continuare ad applicare i protocolli di prevenzione, e di sostenere i settori economici più colpiti dagli effetti della crisi sanitaria.

Durante il confronto è emerso un dato importante: l'attenzione alle regole e la corretta e diffusa applicazione dei protocolli anti-Covid previsti per le diverse realtà lavorative ha fatto sì che i luoghi di lavoro si stiano rivelando sostanzialmente sicuri, dato confermato anche dal Servizio Prevenzione Sicurezza Luoghi di Lavoro di Ausl.

Tutti i partecipanti hanno comunque condiviso la necessità di lavorare prioritariamente per garantire le più ampie misure di sicurezza sanitaria, invitando tutti i cittadini al rispetto delle basilari regole sanitarie.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA