Sei in Economia

FONTANELLATO

Test su strada a Singapore per la prima spazzatrice stradale a guida autonoma di Dulevo

10 febbraio 2021, 13:26

Test su strada a Singapore per la prima spazzatrice stradale a guida autonoma di Dulevo

Dulevo International S.p.A., società leader mondiale nella pulizia commerciale, industriale e urbana, ha ottenuto in collaborazione con ST ENGINEERING e 800SUPER WASTE MANAGEMENT, dalla Land Transport Autority di Singapore l’approvazione a effettuare i test su strada per la prima spazzatrice stradale a guida autonoma. Si tratta di un traguardo importantissimo: grazie a questo progetto Dulevo contribuisce a portare la fondamentale innovazione della guida autonoma all’interno del settore della pulizia urbana e lo fa attraverso una macchina, la Dulevo 6000, dall’elevatissima efficienza meccanico-aspirantefiltrante e dalla forte connotazione ecosostenibile.

La macchina spazzatrice risparmia fino al 60% del consumo di acqua e adotta un sistema integrato di filtraggio, sviluppato in collaborazione con GORE, che garantisce l'abbattimento totale delle particelle PM10. Le prove sulle strade pubbliche di Singapore sono attualmente in corso negli orari di minor traffico, ma in modo progressivo verrà raggiunto uno stato operativo regolare in cui la spazzatrice a guida autonoma effettuerà la pulizia parallelamente al traffico quotidiano.

“Siamo molto felici di collaborare a un’innovazione così importante che contribuirà a rendere le città sempre più intelligenti e sostenibili e a cambiare il mondo della mobilità”, ha dichiarato Tighe Noonan, Presidente e CEO di Dulevo International. “Il successo del progetto dimostra ancora una volta come Dulevo rappresenti un’eccellenza non solo per l’efficacia e l’efficienza dei propri prodotti, ma anche per la capacità di portare il proprio contributo di idee, ricerca e sviluppo in complessi programmi internazionali come questo”. Il progetto fa parte del programma di robotica ambientale della National Environment Agency (NEA) di Singapore ed è in linea con i continui sforzi dell’agenzia per ottimizzare le risorse e migliorare la produttività nel settore dei servizi ambientali. Il veicolo è stato modificato con l’innesto di sensori su tutti i lati e unità di calcolo all’interno della cabina.

Durante il suo utilizzo, la spazzatrice a guida autonoma viene monitorata a distanza tramite un centro di tele-operazione in cui vengono determinati percorsi e tempi di pulizia e, se necessario, regolati e ottimizzati. Secondo le autorità di Singapore, il completamento con successo dei test potrebbe aprire la strada allo spiegamento pilota dei veicoli per la pulizia stradale a guida autonoma a inizio 2022. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA