Sei in Economia

BANCA

Intesa Sanpaolo premia gli azionisti: dividendi cash per 1,93 miliardi

di Massimo Lapenda (agenzia Ansa) -

14 ottobre 2021, 19:34

Intesa Sanpaolo premia gli azionisti: dividendi cash per 1,93 miliardi

 Intesa Sanpaolo premia gli azionisti e distribuisce dividendi cash per 1,93 miliardi di euro. L’assemblea del gruppo bancario guidato da Carlo Messina ha dato il via libera al pagamento della cedola pari a 9,96 centesimi di euro per azione. Ma non è tutto. La banca, infatti, prevede una «ulteriore distribuzione di 1,4 miliardi da pagare, sotto forma di interim dividend, il 24 novembre 2021», annuncia Messina. 

La distribuzione del dividendo avverrà il 20 ottobre, con stacco della cedola due giorni prima. Il dividendo da 1,93 miliardi, si aggiunge alla cedola da 694 milioni, deliberata ad aprile e corrisposta a maggio 2021, portando al pagamento di un ammontare complessivo per il 2020 pari a un payout ratio pari al 75% dei 3,5 miliardi di euro di utile netto consolidato rettificato, in linea con il Piano di Impresa 2018-2021. La banca, inoltre, manterrà a riserva straordinaria la quota non distribuita a fronte delle azioni proprie che avrà in possesso al momento della record date. 

Particolarmente significative le percentuali sul rendimento. Prendendo come riferimento l’importo unitario del prezzo dell’azione di Intesa Sanpaolo registrato il 13 ottobre, risulta un rendimento (dividend yield) pari al 4%; se si rapporta anche l'importo unitario di 3,57 centesimi di euro corrisposto a maggio, il dividend yield complessivo a valere sull'esercizio 2020 risulta pari a 5,4%. La capacità di «remunerare in maniera significativa gli azionisti, resa possibile dalla nostra elevata redditività, si abbina alla notevole solidità dei livelli patrimoniali, ampiamente superiori ai requisiti regolamentari», aggiunge l’amministratore delegato. 

La cedola distribuita da Intesa ha effetti anche sul sociale, grazie ai flussi che arrivano alle fondazioni bancarie impegnate nelle numerose iniziative sociali, culturali ed in favore delle persone in difficoltà. Dal 2014, senza considerare le ultime cedole previste, Cà de Sass ha distribuito agli azionisti dividendi per un totale di 15 miliardi di euro. Di questi oltre 3 miliardi sono andati alle fondazioni azioniste. Dei quattro miliardi complessivamente distribuiti nel 2021, inoltre, circa 1,5 miliardi sono direttamente a favore delle fondazioni bancarie. 

C'è da aggiungere il beneficio indiretto per l’economia reale «derivante dal fatto che gran parte degli investitori istituzionali nostri azionisti, che beneficiano dei dividendi, gestiscono i risparmi di famiglie e privati. Intesa Sanpaolo rappresenta il motore della crescita sostenibile e inclusiva, ruolo che confermeremo nel prossimo mese di febbraio con la presentazione del piano d’impresa 2022 - 2025», conclude Messina.