×
×
☰ MENU

SORAGNA

Gruppo Giovani dell'Upi: assemblea fra dibattito e solidarietà

di Egidio Bandini

03 Dicembre 2021,07:00

«Siete giovani, ma è un difetto che vi passerà». Così, spiritosamente, il direttore dell’Unione parmense industriali Cesare Azzali ha chiuso il suo intervento all’assemblea annuale del Gruppo Giovani Industriali di Parma, a Castellina di Soragna. «Abbiamo la necessità - ha detto il professor Azzali - di continuare l’impegno già espresso in questi due anni di pandemia, di riportare il più rapidamente possibile la vita di tutti a un ritorno alla normalità precedente a questa crisi. Direi quindi che i giovani, con la loro spinta saranno un motore importante in questa direzione. Parma si sta rafforzando sui temi della cultura, sui temi dell’ambiente, sui temi del rafforzamento del proprio collegamento infrastrutturale con il resto del mondo, quindi credo e spero che continueremo a crescere e continueremo a lavorare per il benessere di tutti».

Soddisfatto del ritorno in presenza il presidente del Gruppo Giovani Industriali Leonardo Figna: «È stato un periodo difficile, ma finalmente torniamo a vederci. Grazie ai collegamenti a distanza, la pandemia ci ha insegnato che si può tenere unito un gruppo, tenerlo vivo con gli strumenti della tecnologia. Abbiamo comunque portato avanti molte iniziative a livello formativo: il nostro ciclo di “assaggi”, quest’anno si è dedicato al lean management, un ciclo sulla sostenibilità e le normative ambientali, culminato nel convegno di qualche settimana fa. Abbiamo poi - ha sottolineato il presidente - realizzato un’iniziativa nuova, ambiziosa perché ha obiettivi bimestrali che si chiama “esplorando il territorio”, che alterna cultura e formazione, attraverso visite alle imprese e alle mostre. L’economia fortunatamente si sta riprendendo, ma mancano figure da inserire nella aziende, a tutti i livelli: questo a causa anche delle politiche che in questi anni purtroppo i governi hanno attuato. Comunque noi siamo ottimisti, per due motivi: uno perché siamo imprenditori e se non sono ottimisti gli imprenditori, nessuno lo è. E due perché siamo giovani. Quindi dico, da imprenditore e da ottimista che non ci saranno più restrizioni, supereremo queste difficoltà  e anche il problema delle materie prime».

L’assemblea del Ggi si, con il sostegno di “Si Info”, si è conclusa con un momento conviviale a la raccolta fondi in favore di Aisla Parma.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI