×
×
☰ MENU

BANCHE

Crédit Agricole conclude il primo investimento in una start-up italiana con BlockInvest

Credit Agricole compra il 49% di Edison Renewables

21 Dicembre 2021,17:00

BlockInvest, la start-up innovativa che sta portando la tecnologia blockchain al
servizio degli istituzionali, annuncia la chiusura di un nuovo round di investimento, riservato e interamente
sottoscritto da Crédit Agricole Italia.

La soluzione BlockInvest è una piattaforma blockchain-based pensata per istituzioni finanziarie e operatori di
mercato. BlockInvest permette di digitalizzare il processo di emissione e di vendita di asset reali come real
estate, bond e/o portafogli di Non Performing Loan (Secured, Unsecured) grazie all’emissione di sofisticati
token sulla Blockchain pubblica di Ethereum, in grado di rappresentare lo strumento finanziario tokenizzato.
BlockInvest consente inoltre ai propri clienti di allargare la base degli investitori a livello globale, in un ambiente
trasparente, liquido e con un livello di sicurezza senza pari.
Questa iniziativa rappresenta il primo investimento da parte di Crédit Agricole in una startup italiana, nonché
la conferma del crescente interesse da parte di attori istituzionali verso la tecnologia blockchain e le sue
possibili applicazioni in ambito finanziario.

Per BlockInvest, già residente a Le Village by CA Milano, l’hub di innovazione del Gruppo Crédit Agricole,
rappresenta invece il primo passo verso un rapporto di collaborazione che va oltre il semplice utilizzo della
piattaforma. Uno step in linea con l’obiettivo della Società di espandersi verso mercati internazionali e di
investire nello sviluppo di soluzioni disruptive nel mondo nascente della finanza decentralizzata.
In seguito a questo round di investimento, Crédit Agricole Italia diventa secondo azionista della società
RealHouse S.r.l., proprietaria del marchio e della piattaforma.
BlockInvest è stata assistita dallo studio ELLED - Scordino De Bellis in qualità di advisor legale, con un team
coordinato dall’avvocato Daniela de Bellis.

“Questa operazione, ci rende particolarmente orgogliosi, perché costituisce il consolidamento di un rapporto
iniziato diversi mesi fa, ma soprattutto l’inizio di un nuovo percorso in un settore che vedrà una crescita
esponenziale nei prossimi anni, e nel quale grazie al supporto del gruppo, vogliamo essere protagonisti in
Europa”, dichiara Lorenzo Rigatti, co-fondatore e CEO di BlockInvest.
“L’investimento in BlockInvest rappresenta la prova tangibile dell’impegno che Crédit Agricole ha intrapreso
negli ultimi anni nell’ambito dell’Open Innovation, nonché uno step aggiuntivo all’interno di quel percorso di
creazione di un ecosistema collaborativo, che vede come suo fulcro il progetto Le Village. Nel dettaglio, la
collaborazione con BlockInvest consentirà al Gruppo di avere un presidio su una tecnologia come la
blockchain, che avrà un ruolo fondamentale nell’evoluzione dei sistemi economici, monetari e finanziari”,
dichiara Andrea Riva, Head of Capital Market e Open Innovation di Crédit Agricole Italia.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI