×
×
☰ MENU

PARMA

La manager ai giovani: fate le scelte meno scontate

Michela Petronio (BluFuture) a «Sprint Breakfast»

La manager ai giovani: fate le scelte meno scontate

di Claudia Olimpia Rossi

01 Luglio 2022,22:42

Nuovo appuntamento con Sprint Breakfast nella sede di Caffeina. Ieri mattina Michela Petronio, vice presidente di BluFuture (gruppo Barilla), è stata l'ospite della «colazione» progettata per definire sfide e generare soluzioni, partendo dalle testimonianze ispirazionali delle migliori professioniste del mondo tech, digital e dell’entrepreneurship. Michela Petronio è stata intervistata sulla propria esperienza di «donna e tecnologa che si trova a fare un lavoro inaspettato», come ha detto Maria Chiara Pavarani (People&Culture supervisor di Caffeina).

Al pubblico di giovani, Michela Petronio dà proprio questo consiglio: fare le scelte meno scontate e cogliere le opportunità. «Sono una persona - ha spiegato, in reciproco confronto con i partecipanti - cui piacciono le scoperte. Fin dalla scelta del liceo, spronata dai miei genitori, ho capito che avrei dovuto cercare strade innovative. All’Università mi iscrissi a Scienze delle Preparazioni alimentari, un corso di laurea non comune al tempo. L’acquisizione del metodo scientifico e la disposizione alla ricerca mi spingono a continuare a chiedermi cosa verrà dopo. Da trent’anni mi occupo di ricerca e sviluppo in Barilla, sempre esplorando il non ovvio. Aiuto a individuare le start up, gli innovatori. Quando, nel 2016, andai a Google a tenere una lezione sul cibo, ebbi modo di vedere come la nostra Food Valley accendesse là, dove lo stile di alimentazione è molto diverso, un grande interesse. Mi hanno chiesto di aiutarli a ridisegnare i loro ristoranti. Così ho cercato di trasferirvi i principi della dieta mediterranea e, al tempo stesso, sono entrata in contatto con processi rivoluzionari: foodtech, visitando ad esempio laboratori in cui vengono clonate cellule animali, per far fronte al futuro fabbisogno proteico; agritech, perché il digitale in agricoltura permetterà di ottenere prodotti di altissima qualità con una considerevole riduzione dell’impiego della chimica nei campi e un aumento della biodiversità».

«Oggi il mio mestiere - continua Michela Petronio - è costruire network, in un mondo in cui occorre mutualmente accelerarsi. Mi occupo anche di investimenti, cosa che non avrei mai immaginato fare. Sono felice quando posso aiutare le nuove generazioni a scoprire oltre quello che vedono. Il mio consiglio è fare la scelta diversa, non quella ovvia, cogliendo le opportunità che la vita presenta».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI