Sei in L'esperto

L'ESPERTO

Il canone "a scaletta" in tempo di Covid

Inviate i vostri quesiti a esperto@gazzettadiparma.net

di Antonella Maestri* -

29 marzo 2021, 22:28

Il canone  "a scaletta"  in tempo di Covid

IL QUESITO
Ho un negozio libero in una zona vicina al centro storico: mi è stato chiesto in affitto con la proposta di indicare nel contratto un canone “a scaletta” cioè più basso solo per il primo anno. La motivazione riguarda l’attuale situazione economica. E’ necessario precisarla nel contratto?
M.P.


Per gli immobili destinati ad uso non abitativo vige il principio generale della libera determinazione convenzionale del canone locativo.

Quindi è legittima la clausola con cui viene concordato un canone inferiore per il primo anno di locazione.

Ciò può essere attuato validamente:

1) mediante l’indicazione dell’importo massimo del canone annuale da corrispondere con la previsione della riduzione di detto canone per uno o più anni indicando l’importo dovuto per i periodi in cui viene ridotto il canone stesso;

2) agganciando l’entità del canone all’incidenza di elementi o di fatti (diversi dalla svalutazione monetaria) predeterminati ed influenti, quali per esempio l’ammontare dell’incasso percepito con l’esercizio dell’attività svolta nell’unità locata. E’ certamente opportuno inserire nel contratto il motivo per cui viene pattuito un canone “a scaletta” in modo da evitare questioni sull’ammissibilità di tale accordo.

La menzione dell’andamento negativo dell’attuale situazione economica a causa della pandemia da Covid 19 costituisce senz’altro un’idonea motivazione.

 

Quando è d'obbligo ottenere un nuovo ape

 

IL QUESITO

Vorrei sapere se è necessario rifare l’attestato di prestazione energetica (APE) in scadenza, relativo ad un appartamento per il quale è in corso il contratto di locazione.

E.Z.
 

Per gli edifici esistenti l’APE è obbligatorio in caso di compravendita e di nuovo contratto di locazione.

Il lettore dovrà quindi far eseguire una nuova attestazione quando, intervenuta la scadenza del contratto in essere, dovrà far luogo alla stipula di quello nuovo.
*Avvocato, per Confedilizia

In collaborazione