Sei in L'esperto

L'ESPERTO / FISCO

Superbonus possibile anche sulle pertinenze

Inviate le  vostre domande  su  fisco, lavoro, casa,   previdenza a esperto@gazzettadiparma.net  

di Daniele Rubini e Francesca Brizzolara* -

18 aprile 2021, 12:41

Superbonus possibile anche sulle pertinenze

IL QUESITO

Vorrei effettuare un intervento di manutenzione antisismica su pertinenza dell'abitazione. Si tratterebbe di ex stalla con fienile, adiacente ad abitazione principale. È possibile usufruire di sismabonus al 110% per manutenzione solo su pertinenza e non su abitazione?

Lettera firmata

Il Superbonus del 110% è una normativa introdotta dal decreto rilancio con la quale viene incrementata al 110% l'aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici.


INTERVENTI «TRAINANTI»
Come chiarito dalla circolare n. 24/E del 2020, il Superbonus spetta a fronte del sostenimento delle spese relative a specifici interventi finalizzati alla riqualificazione energetica e all’ adozione di misure antisismiche degli edifici (interventi “trainanti”) nonché ad ulteriori interventi, realizzati congiuntamente ai primi (interventi “trainati”) realizzati, tra l’altro:
- su edifici residenziali unifamiliari e relative pertinenze (sia trainanti, sia trainati);
- su unità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno site all'interno di edifici plurifamiliari e relative pertinenze (sia trainanti, sia trainati); nonché
- su singole unità immobiliari residenziali e relative pertinenze all’interno di edifici in condominio (solo trainati).

IL CASO
In riferimento al quesito posto dal lettore, la circolare 30 E del 2020 dell’Agenzia delle Entrate stabilisce che un intervento trainante possa essere eseguito anche su una pertinenza e beneficia del Superbonus anche se l’intervento non coinvolge il relativo edificio residenziale principale. Tutto ciò purché l’intervento sia effettuato nel rispetto di tutti i requisiti stabiliti dall’articolo 119 del decreto Rilancio.
*Commercialisti, Studio Errei