Sei in Hi tech

hi-tech

Telefonia, Galaxy fold: la seconda volta sarà quella buona?

Di Riccardo Anselmi

di Riccardo Anselmi -

30 agosto 2019, 18:33

Telefonia, Galaxy fold: la seconda volta sarà quella buona?

Secondo le voci che si rincorrono online in queste ore, il Galaxy fold di Samsung sembrerebbe in procinto di tornare nei negozi la prossima settimana, almeno in alcuni Paesi, come la natia Corea. Si parla di un annuncio il 6 settembre, coincidente con la data di apertura dell’Ifa, la storica kermesse tecnologica berlinese. Appena pochi giorni prima della diretta streaming da Cupertino tramite cui, l’11 settembre, Apple avrebbe invece in programma di svelare l’ultima generazione di iPhone.

Niente di più lontano l’uno dall’altro. La casa americana dovrebbe proporre tre dispositivi evoluti, ma nel complesso abbastanza tradizionali, dotati probabilmente di tripla fotocamera posteriore e con un design in parte rivisto. Nessuna però delle caratteristiche che, sulla carta, erano date tra i tormentoni del 2019 e poi si sono un po’ perse per strada, come il 5G, che si muove ma è ancora lontano dal prendere piede, o gli schermi flessibili, rivelatisi addirittura uno scivolone per chi ha provato a giocare d’anticipo.

Sia i piani di Samsung, che l’aprile scorso voleva fare del Galaxy fold (2000 euro di telefonino) il primo vero smartphone pieghevole al mondo ed è stata costretta a rimettersi al lavoro nell’imminenza del lancio in seguito a rotture inaspettate, sia quelli della cinese Huawei, la quale dopo la sicurezza ostentata inizialmente nel suo progetto, il Mate X, ha saltato ormai l’appuntamento estivo rinviando il tutto di altri mesi, forse a novembre, hanno subito una brusca battuta di arresto.

A dispetto delle previsioni di molti analisti, quello che sarebbe dovuto essere l’anno delle grandi rivoluzioni, che avrebbero potuto dare nuovo respiro a un settore mobile che non cresce più come qualche tempo fa, sarà ricordato come un altro intermezzo piuttosto fiacco, in attesa di scoprire cosa ci riserverà il domani.