Sei in Hi tech

e-sports

La F1 virtuale riparte in luglio con le Dallara e una dedica a Schumi

di Riccardo Anselmi -

16 maggio 2020, 15:33

La F1 virtuale riparte in luglio con le Dallara e una dedica a Schumi

In questo periodo gli esports hanno spesso sostituito, a volte per mano degli stessi campioni costretti a casa dall’isolamento, i consueti appuntamenti sportivi. Ma anche nel mondo dei videogame iniziano a farsi largo dubbi con il protrarsi dello stop forzato di molti campionati. Dopo l’estate, si rinnoverà senza contraccolpi l’ormai classico derby virtuale del pallone tra Pes e Fifa oppure cambierà tutto, a cominciare dalle scalette delle uscite? All’indomani dello scoppio dell’emergenza sanitaria, diversi titoli hanno dovuto confrontarsi con il problema non calcolato del blocco dei sistemi di aggiornamento online, da anni basati sulla raccolta delle statistiche reali di atleti e squadre di partita in partita, che da un giorno all’altro hanno però smesso di venire giocate.

 

Il calcio fuori dagli schemi di Captain Tsubasa: Rise of new champions, adattamento del celebre manga/anime di Holly e Benji in arrivo prossimamente su computer e console per i tipi Bandai Namco, potrebbe conquistare spazi inaspettati anche tra i tifosi più tradizionalisti.

Intanto a trainare il settore sembrano tornati a essere i titoli motoristici, che stanno continuando grossomodo come da programma. Nonostante l’assenza delle gare in tv, Milestone ha lanciato Motogp 20 e il 10 luglio, circa in contemporanea con la promessa ripresa delle gare del circus iridato, toccherà a F1 2020 di Codemasters. 

 

Quest’anno il gioco ufficiale del Formula one world campionship sarà disponibile anche in un’edizione speciale dedicata a Michael Schumacher, che permetterà in esclusiva di salire su una selezione di quattro monoposto pilotate dall’asso tedesco nella sua lunga carriera: Jordan 191 (1991), Benetton b194 (1994), Benetton b195 (1995) e Ferrari f1-2000 (2000). Accanto alla simulazione della stagione 2020 di Formula uno, verrà dato maggior spazio alla propedeutica F2, con protagoniste le auto da corsa progettate e costruite dalla Dallara di Varano de' Melegari sulle quali è sbocciato anche il talento del nuovo idolo ferrarista Charles Leclerc. Altre sedici vetture storiche saranno comprese in tutte le versioni del titolo. Si tratta di: Red Bull rb6 (2010), Ferrari f10 (2010), McLaren mp4-25 (2009), Brawn bgp 001 (2008) McLaren mp4 –23 (2007), Ferrari f2007 (2006), Renault r26 (2004), Ferrari f2004 (2003), Williams fw25 (1998), McLaren mp4-13 (1996), Williams fw18 (1992), Williams fw14 (1991), McLaren mp4/6    (1990), Ferrari 641 (1990), McLaren mp4/5b (1988), McLaren mp4/4.