Sei in Parma

APPENNINO

Illuminazione pubblica più efficiente e sostenibile a Tornolo

Accordo fra i Comuni di Tornolo e Reggiolo, Sabar Servizi Srl e Montagna 2000.

di Giorgio Camisa -

23 aprile 2021, 11:32

Illuminazione pubblica più efficiente e sostenibile a Tornolo

A costo zero senza gravare minimamente sul bilancio comunale: presto tutto l’impianto dell’illuminazione pubblica del comune di Tornolo verrà messo in sicurezza con un radicale efficientamento e darà «nuova luce» ai residenti e ai turisti. 

Questo è il risultato dell’accordo di collaborazione stipulato lunedì scorso tra il Comune di Tornolo, il Comune di Reggiolo, Sabar Servizi Srl e Montagna 2000. La soluzione scelta dal sindaco e dall’amministrazione consente al comune di Tornolo di dotarsi finalmente e in tempi rapidissimi di un impianto di illuminazione pubblica di ultima generazione, sicuro, a basso consumo energetico e a basso impatto ambientale. 

Ovviamente, questo importante investimento non graverà sulle casse comunali e non darà origine a nessun indebitamento, anzi porterà un beneficio economico di circa 600mila euro nei vent’anni di durata della convenzione.

«Questo accordo è motivo di orgoglio per l’amministrazione comunale di Tornolo abbiamo sottoscritto un accordo di cooperazione tra amministrazioni pubbliche che darà modo di mettere in sicurezza ed efficientare l’impianto di illuminazione pubblica in tutto il nostro comune – ha spiegato il sindaco Renzo Lusardi - . La grave situazione e le criticità nelle numerose frazioni del nostro vasto territorio Comunale, impianti ormai obsoleti, fuori norma e insicuri, hanno rappresentato fin da subito per noi una seria preoccupazione. Un impianto progettato e realizzato ben 60 anni or sono, i timidi tentativi svolti dalle precedenti amministrazioni per risolvere il problema si sono sempre arenati in anticipi di spese per consulenze e progettazioni e mai realizzati. Non capita spesso sentire parlare di cooperazioni tra amministrazioni pubbliche, in questo caso l’accordo realizzato grazie al direttore generale e amministratore unico di Montagna 2000 Emilio Guidetti, di cui il comune di Tornolo detiene il 5,42% di quote è realtà». 
L’accordo vede come capofila il Comune di Reggiolo, che metterà a disposizione l’esperienza maturata. Il piano di lavoro è stato affidato a Montagna 2000 così pure la riqualifica di tutti gli apparecchi illuminanti nonché la messa in sicurezza e la relativa gestione ventennale dell’impianto.