×
×
☰ MENU

elezioni comunali

Michele Guerra è il nuovo sindaco di Parma con il doppio dei voti di Vignali: 66% contro 34% (37.319 contro 19.062) Ecco il nuovo consiglio comunale

Michele Guerra è il nuovo sindaco di Parma. Ha ottenuto    il doppio dei voti di Vignali: 66% contro 34% (37.319  contro 19.062) Ecco il nuovo consiglio comunale

26 Giugno 2022,23:21

Lo spoglio è finito:  Michele Guerra è il nuovo sindaco di Parma con il 66,19% dei voti contro il 33,81% di Pietro Vignali. In pratica il nuovo sindaco ha ottenuto il doppio dei voti dell'avversario: 37.319 contro 19.062.

Bassissima l'affluenza ai seggi che è stata inferiore al 40%.

Michele Guerra ha già rilasciato le prime dichiarazioni: "E' un momento storico per Parma e una soddisfazione enorme per me. Se qualche anno fa mi avessero detto che sarei diventato sindaco non ci avrei mai creduto".

Pietro Vignali: "Le scelte degli elettori vanno sempre rispettate. Se i parmigiani hanno votato Guerra gli faccio l'augurio di governare al meglio. Sicuramente l'astensionismo non ci ha aiutato ma la lista Vignali è la prima lista civica della città ed entra con forza in consiglio comunale. Al nuovo sindaco consiglio di ascoltare i parmigiani più di quanto non abbia fatto Pizzarotti. Ringrazio tutti coloro che mi hanno votato. Farò il consigliere comunale insieme al mio gruppo".

Federico Pizzarotti gli ha fatto eco: "In 10 anni non ho mai festeggiato perché dovevo lavorare. Ora invece posso farlo. Lascio Parma in mano a una persona capace che farà sicuramente bene. Ora dovrà iniziare a lavorare ai tanti progetti che abbiamo".

Esulta anche il presidente dell'Emilia Romagna Bonaccini: "E' la dimostrazione che avevamo ragione per insistere su un nuovo centro sinistra nel quale il Pd facesse da perno. Torniamo al governo di Parma dopo tanti anni. Ha vinto un ragazzo giovane ma già esperto e competente. Non ci sono formule per vincere, non credo alle alleanze costruite a tavolino ma alle alleanze sul merito". 

Michele Guerra raccoglie l’eredità di Federico Pizzarotti ed è il nuovo sindaco di Parma: l'assessore alla cultura della giunta uscente ha infatti vinto il ballottaggio contro Pietro Vignali, ex sindaco dal 2007 al 2011.  Guerra ha 40 anni ed è professore ordinario di storia del cinema all’Università di Parma. Da assessore alla cultura è stato protagonista del titolo di capitale italiana della cultura che ha Parma ha avuto nel 2020, quando la pandemia ha di fatto annullato tutto il programma, poi prorogato nel 2021, in un contesto comunque complicato.
Il risultato del ballottaggio è, in un certo senso, sia all’insegna della continuità che della rottura: Guerra è infatti in totale sintonia con il sindaco uscente, con il quale ha partecipato all’esperienza di 'Effetto Parmà. La discontinuità sta però nel fatto che il principale partito di centrosinistra torna al governo della città dopo ben 24 anni di opposizione, visto che, prima dell’accordo, benedetto dal presidente della Regione Stefano Bonaccini, il Pd era in minoranza. Adesso sarà il gruppo più numeroso in consiglio comunale, guiderà la coalizione e, con ogni probabilità, esprimerà il vicesindaco.
Fin dal primo turno il vantaggio di Guerra su Vignali era nettissimo, e non solo per il 44% a 21% di due settimane fa. Ma anche perchè altri candidati sindaco nettamente opposti al centrodestra (liste civiche sostenute anche da Azione, Europa Verde e Potere al Popolo/Rifondazione) avevano totalizzato il 21% dei consensi.
Il centrodestra paga anche la spaccatura iniziale: Vignali al primo turno era sostenuto infatti da Lega e Forza Italia, ma non da Fratelli d’Italia che ha preso il 7,5% con un candidato autonomo. Salvini e Meloni hanno polemizzato, in campagna elettorale, su questa scelta: al ballottaggio Fdi ha dato indicazioni di voto per Vignali, pur senza formalizzare un apparentamento.
Molto bassa, anche a Parma, l’affluenza alle urne: al secondo turno, infatti, ha votato appena il 39,2%, oltre 12 punti percentuali in meno rispetto al primo turno di due settimane fa.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 3
  • webparma

    27 Giugno 2022 - 15:46

    Chi non ha votato e si lamenterà lo considero " un nador"

    Rispondi

  • Felix

    27 Giugno 2022 - 09:50

    Con oltre il 60% di non votanti, qualsiasi persona eletta, non rappresenta i cittadini parmigiani! Non c'è nulla da festeggiare!!

    Rispondi

  • Simon

    26 Giugno 2022 - 23:46

    Speriamo che dia risposte alla gente che vive nei quartieri più popolari e frazioni.

    Rispondi

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI