×
×
☰ MENU

gattatico

A casa droga e refurtiva rubata nell’azienda dove lavora: denunciato dai carabinieri

A casa droga e refurtiva rubata nell’azienda dove lavora: denunciato dai carabinieri

11 Giugno 2022,10:08

Oltre a lavorare, peraltro in maniera infedele, in un’azienda della zona il suo nome era finito nelle orecchie dei carabinieri della stazione di Gattatico come persona dedita alla compravendita di sostanze stupefacenti. Una circostanza quest'ultima che approfondita dai carabinieri di Gattatico, ha indotto gli stessi militari ad andare a fare visita all’uomo per dare corso a una perquisizione domiciliare di accertare eventuali responsabilità della stesso in tema di stupefacenti. L’esito dell’attività non solo dava riscontri positivi in relazione alla detenzione di droga ma consentiva di appurare anche che l’uomo aveva sottratto, nell’azienda in cui lavora da anni, 500 bicchieri di plastica e alcune paia di scarpe. Per questi motivi i carabinieri della stazione di Gattatico che con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti e furto aggravato hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 48enne operaio residente a Reggio Emilia.

All’uomo i carabinieri di Gattatico hanno sequestrato una quarantina di grammi tra hascisc e marjuana e un bilancino di precisione. I 500 bicchieri di plastica e le due paia di scarpe risultati appunto essere stati asportati dall’uomo nell’azienda dove lavora, sono stati invece restituiti ai responsabili della ditta. E’ accaduto ieri mattina quando i carabinieri della stazione di Gattatico recatisi presso l’abitazione dell’uomo davano corso a una perquisizione domiciliare che si concludeva con esito positivo. Nel corso delle operazioni di perquisizione, i carabinieri della stazione di Gattatico avevano modo di accertare che l’uomo deteneva 36 grammi di hascisc e due di marjuana che venivano sequestrati unitamente a un bilancino di precisione. Ma non solo: nel proseguo della perquisizione i carabinieri nell’auto rinvenivano uno zaino con all’interno 500 bicchieri di plastica e nei locali cantina due paia di scarpe tutto risultato essere stato sottratto dallo stesso 48enne nell’azienda dove lavora. Alla luce delle risultanze emerse l’uomo veniva condotto in caserma e denunciato alla Procura reggiana in ordine ai citati riferimenti normativi violati. Il procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguirà per i consueti approfondimenti investigativi al fine di consentire al Giudice di verificare l'eventuale piena responsabilità dell’indagato.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI