Eventi

Il Lino's Coffee prova la fuga. Ora l'ostacolo è il Padova

  • DATA - ORA INIZIO:16/05/2014 20:30
  • DATA - ORA FINE:16/05/2014 23:30
Il Lino's Coffee prova la fuga. Ora l'ostacolo è il Padova

di Gianluigi Calestani

Il lunghissimo sprint verso i playoff dell’Italian Baseball League prosegue questa sera con la disputa della quarta ed ultima giornata di intergirone. La scorsa settimana il Lino's Coffee ha riagganciato una posizione utile per la qualificazione grazie alla doppia vittoria ottenuta sul campo di Godo ed è intenzionato a proseguire la propria striscia vincente anche nelle gare casalinghe che lo opporranno alla matricola Tommasin Padova.
La squadra allenata dall’americano Smith può essere ritenuta a ragione la sorpresa del campionato: i veneti sono stati gli unici ad infliggere una sconfitta al Bologna e si sono meritatamente insediati al secondo posto del proprio raggruppamento esprimendo un baseball di buon livello.
Star del Padova sono il lanciatore venezuelano Ronald Uviedo (media pgl 1.27) e gli esterni Chapelli e Nosti: l’italo-cubano, ex di giornata, guida la classifica dei battitori grazie ad una media pari a .400, Nosti lo segue al terzo posto con un significativo .378.
Particolarmente pericolosi anche il ricevitore Reinaldo Pestana e l’interbase Erik Epifano, protagonista lo scorso anno di un’ottima stagione con la divisa del Reggio Emilia: avversari da guardare con rispetto ma senza timore per un Lino's Coffee voglioso di proseguire la propria corsa di vertice. Il weekend di Godo e l’amichevole di martedì scorso con la nazionale della Repubblica Ceca hanno lasciato luci ed ombre. Il monte di lancio ha trovato in Giovanelli un pitcher concreto ed affidabile: i problemi al braccio che lo hanno condizionato nelle ultime due stagioni sembrano superati e il suo rendimento è cresciuto in modo quasi esponenziale. Note positive sono arrivate anche dal venezuelano Yepez, bravo a mettersi alle spalle i problemi di controllo palesati a Bologna e a conquistare la prima vittoria personale della stagione. Particolarmente attesa anche la prova di Josè Sanchez, apparso sabato scorso in leggera flessione dopo aver disputato una solida prima parte di campionato: le fortune della squadra di Orlando Munoz sono legate a doppio filo al rendimento del formidabile lanciatore venezuelano, chiamato a confermare le sue innegabili doti di intelligenza e controllo. Sotto la lente d’ingrandimento passerà soprattutto il rendimento dell’attacco, ancora soggetto a troppi alti e bassi: alle buone statistiche di Marval e Sambucci non fanno ancora riscontro quelle di alcuni giocatori che faticano ad arrivare alla media battuta di .200, soglia minima di sufficienza. Per inseguire con decisione il sogno dei playoff serve maggiore continuità, magari unita a quella determinazione che ogni tanto sembra latitare: la scorsa settimana i ducali hanno beneficiato del risveglio della mazza di Renato Imperiali, questa sera lo staff tecnico si aspetta concreti progressi anche da altri giocatori che fino ad oggi hanno parzialmente deluso le aspettative.