Eventi

Boito, incontri di «Parole e musica»

  • DATA - ORA INIZIO:31/01/2015 17:00
  • DATA - ORA FINE:31/01/2015 19:30

di Mariagrazia Manghi

Letteratura e musica si incontrano nel nuovo ciclo di appuntamenti organizzato dal Conservatorio Arrigo Boito. «Parole e musica» è un percorso che si articola in cinque tappe il sabato pomeriggio alle ore 17, da domani al 9 maggio.
«Il nostro obiettivo è aprirci alla cittadinanza – dice il direttore Roberto Cappello – e costruire delle occasioni in cui si incontrano diversi aspetti culturali. Una sorta di sperimentazione per avvicinare il pubblico alle nostre proposte musicali e artistiche. Mi auguro che la rassegna, dopo il buon inizio dell’anno scorso, si istituzionalizzi diversificando ogni anno gli ambiti di approfondimento».
Gli argomenti di questa seconda edizione sono i più vari, dallo stile compositivo di Frank Zappa alla vita e all’arte di Maria Callas e saranno presentati dagli autori.
In ogni appuntamento è previsto un accompagnamento musicale dal vivo con interpreti gli allievi e i docenti del Conservatorio di Parma. «Ogni scelta musicale è stata pensata con cura – precisano i docenti Graziano Ballerini e Anna Mancini che hanno promosso la rassegna – pescando nella musica colta e nella musica alternativa e in fondi importanti che sono conservati nella nostra biblioteca. Al Conservatorio abbiamo la sezione musicale della Biblioteca Palatina con documenti originali che ne fanno uno dei luoghi di conservazione più importanti d’Europa».
Docenti e allievi presentano brani che a volte sono extra curricolari, a volte fanno invece parte del percorso didattico di formazione.
Il primo incontro all’Auditorium del Carmine proporrà al pubblico il libro «Frank Zappa. Rock come prassi compositiva» di Giordano Montecchi che è docente presso l’istituto cittadino. Al centro l’opera di un musicista straordinario che ha sempre avuto un occhio di riguardo per la musica colta e in particolare per la produzione di Edgar Varèse, le cui composizioni verranno eseguite dal Gruppo di musica contemporanea diretto da Danilo Grassi. Il secondo appuntamento è dedicato ad una ricerca storica su Cesare di Castelbarco nobile, musicista dilettante, le cui musiche sono conservate presso la biblioteca di Parma.
Il 7 marzo omaggio a Maria Callas raccontata nella sua fragilità di donna e grandezza d’artista. William Walton è il protagonista dell’incontro dell’11 aprile che prende le mosse da un lavoro del violinista Paolo Petrocelli. Per l’ultimo appuntamento del 9 maggio la rassegna si trasferisce al Salone Maria Luigia della Biblioteca Palatina per affrontare un tema connesso con la ricerca d’archivio.
Gli incontri sono ad ingresso libero.