Eventi

HEart, cento "ritratti" d'amore

Mercoledì vendita benefica di opere di Fabrizio Bandini a Palazzo Dalla Rosa Prati

  • DATA - ORA INIZIO:11/02/2015 10:00
  • DATA - ORA FINE:11/02/2015 19:00
HEart, cento

Un cuore che batte per l’arte e che simboleggia l’amore. Si intitola proprio «HEart» la personale dell’artista parmigiano Fabi (Fabrizio Bandini) in programma mercoledì nello spazio espositivo di Palazzo Dalla Rosa Prati in strada al Duomo 7. Un percorso artistico che comprende oltre 100 opere e che vuole unire in un’unica semplice parola il suo mondo fatto di arte e caratterizzato dal suo grande cuore che batte non solo per la passione per la pittura ma anche per le persone.
La mostra, infatti, avrà anche un aspetto solidale legato a un progetto importante che vede l’associazione Mukondo (con cui l’artista aveva già collaborato in passato) protagonista. «Legare l’arte a doppio filo con la solidarietà rappresenta perfettamente il mio modo di pensare e di vivere - ha commentato Bandini -. Quando l’associazione mi ha contattato per coinvolgermi nella creazione di un evento artistico di raccolta fondi, per la scuola elementare fondata dalle Piccole Figlie nella regione del Nord Kivu (Repubblica del Congo), la mia r?eazione è stata di grande entusiasmo. Alle Piccole Figlie ci sono nato e ci ha trascorso i suoi ultimi giorni mio padre, mi sentivo in dovere di fargli un dono».
Un regalo generoso: un piccolo tesoro di oltre cento lavori a tempera eseguiti su carta gialla da alimenti, con stupendi colori accesi e temi che spesso portano a riflettere sul ruolo dell’uomo in questo meraviglioso pianeta ferito. L'artista li ha consegnati all'associazione con una sola richiesta: «Presentateli con semplicità, offriteli in cambio di una piccola donazione». E così sarà. Mercoledì dalle 18, i lavori di Fabi saranno esposti per una vendita benefica a favore della scuola elementare di Mukondo. Costruita nel 2008, la scuola oggi accoglie 150 alunni; i fondi raccolti andranno a coprire parte dei costi per gli stipendi degli insegnanti e per il materiale didattico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA