Eventi

Una speciale «Bohème» un po' in una soffitta un po' in un bistrot

  • DATA - ORA INIZIO:14/02/2015 20:00
  • DATA - ORA FINE:14/02/2015 23:00

Alle 20, al Teatro Nuovo di Salsomaggiore andrà in scena una Bohème davvero unica nel suo genere, per un San Valentino da ricordare rivivendo le gesta di Mimì e Rodolfo.
Spiegano i due direttori artistici del Nuovo, Marco Caronna e Alessandro Nidi, ideatori dell'inedito progetto: «E’ una scelta di cui siamo orgogliosi, crediamo che un teatro per sentirsi vivo debba produrre, senza limitarsi a mettere in scena spettacoli preconfezionati». Ed è in questa ottica che è nata l’idea di proporre in modo nuovo il capolavoro di Giacomo Puccini, più intimo e vicino allo spettatore, ricostruendo dapprima sul palco una soffitta bohèmienne poi un bistrot in platea dove coinvolgere maggiormente il pubblico.
«Lo sforzo principale – precisa Nidi – è stato quello di scrivere la musica di Bohème per quattro strumenti (sarà presente anche una fisarmonica per un’impronta francese molto evidente) e quattro voci che canteranno le parti più importanti».
«E’ stata una bella esperienza realizzare una regia con cantanti disponibili a recitare oltre che a cantare – prosegue Caronna -, questa commistione di parola cantata e recitata, di intreccio tra musica e teatro è sempre molto stimolante per me. Grande la qualità dei cantanti che, seppur giovani, hanno curricula importanti e fin da subito hanno mostrato grande interesse per questa iniziativa, che ha voluto seguire un progetto preciso, senza scimmiottare un’opera da grandi teatri». I cantanti-attori Oreste Cosimo (Rodolfo), Tania Bussi (Mimì), Valdis Jansons (Marcello) e Paola Santucci (Musetta) saranno affiancati dalla voce narrante dello stesso Puccini, impersonato da Marco Caronna che si è divertito a studiare la figura del compositore che condurrà lo spettatore nelle pieghe dei personaggi. La maggior parte dell’opera verrà cantata ma ci saranno passaggi che premetteranno di capire meglio la storia. La vera sorpresa sarà nel secondo atto quando la scena si sposterà in una brasserie parigina di metà Ottocento e in platea verrà allestito un buffet per gli spettatori che diventeranno commensali insieme ai protagonisti dell’opera, per una curata e raffinata cena in stile francese: una serata da non dimenticare dove tutti i sensi saranno piacevolmente stimolati per un appuntamento speciale. «Uno sforzo organizzativo importante - conclude Caronna – quello di trasformare il teatro in un bistrot con raffinata cena parigina».
La prenotazione è obbligatoria per motivi organizzativi. Per informazioni e prevendita biglietti: online www.teatronuovosalsomaggiore.it, ufficio I.A.T. Salsomaggiore Terme 0524.580211 e I.A.T. Fidenza: 0524.335556. R.S.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA