Eventi

Torna Quadrilegio, il caleidoscopio delle arti

Dalle 20 festa d'apertura tra borgo Riccio da Parma e borgo Giacomo Tommasini. Pittori e scultori tra musicisti e danzatori: tutti in scena in centro storico

  • DATA - ORA INIZIO:06/06/2015 20:00
  • DATA - ORA FINE:06/06/2015 23:00
Torna Quadrilegio, il caleidoscopio delle arti

di Katia Golini

Tutti in una notte, in scena in pieno centro. Pittori, scultori, musicisti, ballerini sono pronti al debutto per la quarta edizione di Quadrilegio, l'appuntamento di ogni inizio estate, che appassiona e attira artisti da tutt'Italia. L'apertura della rassegna d'arte, tra le più caleidoscopiche mai realizzate, è fissata per domani sera alle 20. Si riaccendono dunque i riflettori su borgo Giacomo Tommasini e borgo Riccio, travestite per un paio di mesi - le mostre resteranno aperte fino alla fine di luglio - da cittadella dell'avanguardia contemporanea.
Una grande festa all'insegna dell'originalità e dell'estro, firmata a otto mani da Giulio Belletti, Marina Burani, Maura Ferrari e Simona Manfredi. Quattro i promotori, quattro le location: lo studio Bll di Giulio Belletti, in piazzale Borri, lo show-room con giardino delle meraviglie di Simona Manfredi e l'imponente palazzo Pallavicino dove hanno sede Alphacentauri di Marina Burani e lo studio dell'interior designer Maura Ferrari.
Tante le sorprese anche quest'anno. Trionfo della Pop Art in borgo Riccio 19. «Quest'anno si vedranno cose diverse da quelle che ho proposto in passato - spiega Simona Manfredi, organizzatrice di eventi -. Ho pensato di focalizzarmi sull'arte Pop. Potremmo definire la collettiva - una quindicina gli artisti coinvolti - "Melting pop", giocando anche con le parole. Emozioni e suggestioni assicurate anche dall'esibizione di body flying, la danza sospesa sui nastri».
Maura Ferrari proporrà il «confronto» tra un pittore, Massimiliano Lagrotteria, e uno scultore, Michelangelo Galliani. «Niente collettiva, quest'anno, ma dialogo tra due maestri. Nel cortile interno del palazzo Pallavicino - aggiunge - ci sarà l'installazione di Andrea Saltini, un “veterano” di Quadrilegio, presente fin dalla prima edizione».
Marina Burani, artista a sua volta, nella storica sede di Alphacentauri, darà spazio a otto artisti polacchi: «Sono reduce da una trasferta a Poznan, dove gli artisti italiani sono stati accolti con calore e grande ospitalità. Quadrilegio è un momento privilegiato per l'incontro tra gli artisti e lo scambio delle conoscenze. Faremo in modo che i nostri ospiti si trovino bene come noi ci siamo trovati bene a casa loro. Oltre alla mostra collettiva, alle 22 e alle 23, nel cortile interno del palazzo, ci sarà il concerto del gruppo parmigiano Hidden Parts».
A partire dalla piazza antistante, dove sarà allestita la mostra «Terraeluce», lo studio di grafica di Giulio Belletti spalanca le porte su una schiera di artisti, pittori e scultori, tra cui il figlio di Mogol e Edoardo Tresoldi, promettente creatore di forme con rete metallica. Tra i parmigiani ci saranno anche Silvano De Pietri e Renzo Dall'Asta. «Quest'anno più spazio alla scultura che alla pittura» dice.
Tante idee, proposte, scoperte da fare, amici da ritrovare. Una lunga notte, dunque. Una notte da non perdere. Da vivere anche dopo la partita.