Eventi

Sant'Anna, una sagra d'altri tempi

Torna il tradizionale appuntamento sotto il secolare castagneto

  • DATA - ORA INIZIO:24/07/2015 18:00
  • DATA - ORA FINE:24/07/2015 23:59

È ormai giunto finalmente al termine il conto alla rovescia per la partenza della tradizionale sagra di Sant’Anna in Val Noveglia, che, da venerdì fino a domenica, promette di far appassionare, come sempre, valcenesi, emigranti e turisti provenienti da tutta Italia. Il grande evento, che giunge alla 34ª edizione, la farà ancora una volta da padrone, riunendo, sotto i secolari castagneti di Pieve di Gravago, migliaia di persone di tutte le età. Gli organizzatori, l’Asd Val Noveglia e il Comitato Sant’Anna, hanno preparato, anche questa volta, un ricchissimo programma, con la festa che «debutterà» venerdì sera, alle 21, con l’immancabile torneo di calcio tra due rappresentative locali al campo sportivo di Noveglia. Ma la festa entrerà nel vivo sabato, alle 17, con l’apertura di un mercatino dove si potranno acquistare svariati oggetti di hobbistica.
Alle 18, l’atteso «happy hour» e, per gli amanti della cucina, alle 19 l’apertura del bar-ristorante con un ricco menu a base di carne e di pesce, con tanto di risotto ai frutti di mare e ai funghi porcini, penne all’arrabbiata, fritto misto, porchetta allo spiedo, carne alla griglia, patatine e verdure. Dalle 21, musica sotto le stelle, con l’orchestra «Marco e Greco» e, verso l’una, appuntamento imperdibile per tutti i giovani e non, grazie alla grande discoteca targata «Radio Malvisi».
L’amatissimo appuntamento raggiungerà il massimo del folklore e della tradizione domenica: alle 10 verrà riaperto il bar e, dalle 12, la cucina, con il via ufficiale al tradizionale pranzo, che prevede pastasciutta, porchetta allo spiedo, carne alla griglia, torte nostrane, pane casareccio, buon vino e tante altre prelibatezze. Dopo il pranzo, dalle 14 riprenderanno balli, danze e tanto divertimento con l’orchestra spettacolo «Paolo Bertoli» in concerto. Alle 17, a rallegrare la festa, ci penseranno gli «Spunciaporchi» con la loro speciale musica dal vivo e dalle 19 sarà la volta dell’ultima grande cena, con il gustoso menù «mare e monti».
Ad allietare la chiusura della festa saranno, ancora una volta, Paolo Bertoli e gli «Spunciaporchi» con musica incalzante fino a tarda notte. Non serve nessuna prenotazione: sono oltre 2000 i posti a sedere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA