Eventi

Cavallo bardigiano: eccellenza d'Appennino

Sabato e domenica l'appuntamento con la mostra nazionale

  • DATA - ORA INIZIO:31/07/2015 08:30
  • DATA - ORA FINE:31/07/2015 23:00
Cavallo bardigiano: eccellenza d'Appennino

di Nicoletta Fogolla

Conto alla rovescia per la Mostra nazionale del cavallo bardigiano di Bardi. La manifestazione, giunta alla 41ª edizione, si terrà sabato e domenica, nell’ampio ricavato nel parco naturale situato tra la confluenza il Ceno e il Noveglia. L’organizzazione è curata dall'Associazione regionale allevatori Emilia Romagna - Ufficio Centrale Libro genealogico del cavallo bardigiano, con la vigilanza del ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali, grazie alla collaborazione del Comune di Bardi, Comunità Montana delle Valli del Taro e Ceno, Camera di commercio e Provincia di Parma, Regione Emilia Romagna, Coldiretti Parma. L’appuntamento sarà caratterizzato dall’esposizione dei cavalli bardigiani, che verranno presentati dagli allevatori e suddivisi in categorie, per età e sesso. Il compito di redigere una classifica di merito spetterà alla giuria che, evidenziando il modello selettivo e morfologico da prendere ad esempio, individueranno i primi classificati, scegliendoli fra i migliori riproduttori. Oltre ad ammirare la bellezza degli esemplari in esposizione, i visitatori della kermesse potranno vedere la mostra di macchine agricole e attrezzature zootecniche, gli stand dedicati ad agriturismo, prodotti tipici della montagna, selleria, mascalcia. «L’iniziativa più importante - spiegano all’Araer - , oltre che il vero volano di questa razza, resta la Mostra nazionale di Bardi, appuntamento che ogni anno richiama un pubblico numeroso».
La manifestazione offre agli allevatori e al pubblico un articolato programma di promozione del bardigiano che, per l’appunto, include il concorso morfologico. Le relative valutazioni morfologiche raggiungono l’apice nella proclamazione del campione stalloni e nella campionessa fattrici di razza, qualifica di grande prestigio tra gli allevatori. Si tratta di un’iniziativa «unica nel suo genere, che conserva incontrastato il fascino di un’esposizione ricca di tradizione e di appuntamenti legati al cavallo bardigiano».