Eventi

La contemporaneità del Sillages

  • DATA - ORA INIZIO:28/10/2015 20:30
  • DATA - ORA FINE:28/10/2015 23:00
La contemporaneità del Sillages

Per la terza volta torna (stasera, Sala dei Concerti della Casa della Musica, ore 20.30) nella rassegna internazionale di musica moderna e contemporanea «Traiettorie» uno degli ensemble più consolidati nel panorama della musica del nostro tempo.
Fondato nel 1992 da Philippe Arrii-Blachette, Ensemble Sillages si dedica esclusivamente al repertorio contemporaneo, con spiccata attenzione per quello francese e dal 1996 è residente al centro Quartz di Brest, grazie al quale ogni anno esegue nuove creazioni musicali e lavora alla divulgazione della musica contemporanea. Dal 2014 ogni marzo è protagonista di una rassegna di musica elettroacustica, Le Festival Electr( )cution, e ha vinto il Grand prix du disque de l’Académie Charles Cros per la musica contemporanea con una monografia sulla musica di Allain Gaussin, Harmonie des Sphères.
Nella serata in programma alla Casa della Musica, Sillages, diretto da Léo Warynski, eseguirà infatti due creazioni di Gaussin: una è proprio la celebre, onirica e sensuale L’Harmonie de Spheres, l’altra un breve lavoro per violino solo realizzato quest’anno, che verrà eseguito in questa occasione in prima assoluta.
Sono del resto addirittura tre le prime assolute che verranno proposte in questa serata da Sillages, rendendo questo concerto un momento significativo e di respiro internazionale anche nel quadro della cultura musicale della città. La seconda prima assoluta sarà Algorithmic beauty per viola di Jean-Luc Hervé, compositore appartenente alla prima generazione «post-spettrale», perciò legato allo studio della percezione attraverso la sovrapposizione di ritmi e tempi differenti: è questo il motivo di En mouvement (2011), il primo pezzo di Hervé nel programma di Sillages, un pezzo di ritmi vorticosi e sensazioni di sospensione. Alla stessa generazione di Hervé appartengono sia Martin Matalon - di cui Sillages proporrà Traces VIII, per violino ed elettronica, e dos Ideas, un nuovo pezzo per pianoforte e dispositivo elettronico - sia Philippe Leroux, di cui verrà proposto AAA, un divertente pezzo del 1996 basato su un celebre pezzo per pianoforte di Rameau, di cui asseconda e contraddice lo spunto ritmico in un continuo sfasamento delle direzioni sonore. Alla base di questa escursione nel gusto per la musica geometrica e sensoriale sta la figura di Claude Debussy, nume della musica contemporanea francese, di cui non a caso Sillages eseguirà l’ipnotico Hommage à Rameau.
Biglietti in vendita alla reception della Casa della Musica (P.le San Francesco, 1) a partire dalle ore 10, con possibilità di prenotazione telefonica ai recapiti della Fondazione Prometeo: tel. 0521 708899 - 348 1410292, e-mail: info@fondazioneprometeo.org.
Per altre info: Casa della Musica tel. 0521 031170.