Eventi

La forza di Amanda Sandrelli

  • DATA - ORA INIZIO:07/11/2015 21:00
  • DATA - ORA FINE:07/11/2015 23:37

di Margherita Portelli

L’assurdità della malattia filtrata della leggerezza tipica dell’infanzia. Punti di domanda troppo grossi per avere un senso, posti con la naturalezza di chi è ancora all’inizio del proprio percorso. Amanda Sandrelli, nei panni di un bimbo malato di leucemia, salirà sul palco dell’Auditorium del Carmine, sabato 7 novembre (alle 21), per uno spettacolo la cui regia porta la firma di Lorenzo Gioielli e il cui ricavato sarà interamente devoluto a favore dell’Hospice delle Piccole Figlie. «Oscar e la dama in rosa» porta in scena il personaggio di un bambino malato, che, grazie all’amicizia con nonna Rosa, una volontaria dell’ospedale in cui è ricoverato, rivive in 12 giorni i 12 anni della sua vita. Lo spettacolo, tratto dal libro di Eric-Emmanuel Schmitt, è organizzato dall’associazione Amici delle Piccole Figlie, con il patrocinio del Comune di Parma e del Lions Club Maria Luigia.
«Ancora una volta siamo di fronte a un progetto che sposa l’attenzione e il sostegno a chi si occupa degli altri a una proposta artistica e culturale di qualità – ha sottolineato Laura Maria Ferraris, assessore alla Cultura del Comune di Parma, presentando l’iniziativa -. Il pubblico assisterà ad un monologo di Amanda Sandrelli in grado di farci riflettere su temi molto vicini e importanti, attraverso la magia che il teatro sa generare. Un grazie particolare va a tutti i volontari».
Lo spettacolo tratterà tematiche importanti come la caducità dell’esistenza, la malattia e la morte, attraverso una rappresentazione poetica che vuole andare incontro all’impegno dei tanti volontari che ogni giorno si dedicano a chi soffre. Maria Adele Luppi, presidente dell’associazione Amici delle Piccole Figlie, ha spiegato: «La nostra associazione, nata nel 2007 per affiancare l’attività dell’Hospice, è costituita da un numeroso gruppo di volontari, che oltre ad affiancare i malati e le famiglie, hanno il compito di sensibilizzare la comunità». Raccolta fondi, ma non solo. «È da poco terminato, ad esempio, un progetto scuola che ha visto il coinvolgimento di tanti ragazzi delle superiori – ha aggiunto la presidente -, con loro abbiamo lavorato a un modo per entrare in pieno contatto con le proprie emozioni». L’evento vede il sostegno di diversi sponsor: Cocinelle, Ibis Styles, Imeta e Ocm. «Un grazie speciale va a chi ci permette di proporre alla cittadinanza iniziative di questo genere – ha dichiarato Enrica Valla, responsabile dell’organizzazione eventi dell’associazione Amici delle Piccole Figlie -. La vicinanza dei nostri sponsor è fondamentale». Ilaria De Goracuchi, vice presidente del Lions Club Parma Maria Luigia, ha specificato: «Siamo particolarmente vicini al tema della sofferenza ed è quindi con molto piacere che partecipiamo a questo evento».
Biglietti a 20 euro. Si possono effettuare le prenotazioni al numero 3409281887 o all’indirizzo mail oscarparma2015@gmail.com.