Eventi

Wolfmother, tracce di Led Zeppelin

  • DATA - ORA INIZIO:24/08/2016 22:30
  • DATA - ORA FINE:24/08/2016 23:59

Per l’unica data estiva italiana del Gipsy Caravan tour, a Festareggio arrivano i travolgenti Wolfmother, in programma stasera alle 22.30 all’Arena spettacoli. Perfetta macchina da concerti, in bilico tra psichedelia anni ’70 e furore hard rock, la band australiana capitanata da Andrew Stockdale è considerata l‘erede del nuovo millennio dei mitici Led Zeppelin, l’unica in grado di inserirsi in quella tradizione musicale rinnovandola senza cadere negli stereotipi. Al Campovolo i Wolfmother presentano il nuovo lavoro in studio, «Victorious», quarto album dal sound maturo ma allo stesso tempo selvaggio e irruento, che rispecchia le cifre stilistiche della band e che sta godendo di grande successo di critica e di pubblico (biglietti a 15 euro acquistabili dalle 17 alla biglietteria di Festareggio, apertura cancelli alle 19).
L’opening act è affidato ai romani Giuda, rivelazione punk rock in salsa glam, di ritorno dal tour che li ha visti attraversare gli Stati Uniti coast to coast. Al Campovolo il gruppo porterà il sound rock’n’roll di stampo seventies dell'ultimo «Speaks Evil», uscito per la label svedese Burning Heart. Prima del concerto dei Giuda, l’alternative metal dei reggiani OneLegMan
La carriera dei Wolfmother è costellata da grandi riconoscimenti tra i quali l’ingresso nella UK Music Hall Of Fame e la partecipazione a tutti i maggiori festival mondiali tra i quali Coachella, Lollapalooza, Reading e Leeds, oltre ad aver aperto concerti delle icone del rock Aerosmith e AC/DC.
La band nasce nel 2000, a Sydney, ma è solo nel 2005 che pubblica il primo album omonimo, registrato a Los Angeles. Dopo l'uscita del disco, che vende quasi 1,5 milioni di copie, il gruppo si imbarca in una lunga tournée, che lo porta negli States e in Europa e li catapulta su tutti i principali media musicali. Il 24 novembre 2006, per l'introduzione dei Led Zeppelin nella Hall of Fame, i Wolfmother sono chiamati a suonare “Communication Breakdown”, e nello stesso anno fanno da supporter al tour mondiale dei Pearl Jam. Tra cambi di formazione e tour si supporto agli Ac/Dc escono «Cosmic Egg» (2010) e «New Crown» (2014).
Il 2016 vede quindi l'arrivo di un nuovo album, «Victorius» (Universal Music), prodotto a Los Angeles dal pluripremiato produttore BrendanO’Brien, Il risultato, nelle parole di Stockdale, è decisamente soddisfacente: «Volevamo un sound corposo, bilanciato tra energia garage e un grande lavoro di produzione. È selvaggio ed energico, perfetto per un festival!».