Eventi

Monte Caio Trail Running: a piedi in mezzo alla natura

  • DATA - ORA INIZIO:04/09/2016 08:00
  • DATA - ORA FINE:04/08/2016 14:00
Monte Caio Trail Running:  a piedi in mezzo alla natura

«Pestiamo i nostri sentieri»: è questo l’invito che è venuto nei giorni scorsi da Tizzano, dove si è tenuta la presentazione della prima edizione del Monte Caio Trail Running, la gara podistica organizzata dall’associazione giovanile tizzanese Ondanomala con Pro Schia Monte Caio (con la collaborazione di Uisp, Trail Running Parma, Emilia Romagna Trail Uisp, con il patrocinio di Parchi del Ducato e Comune di Tizzano e il sostegno di molti sponsor), che si correrà domenica 4 settembre sui sentieri del Monte Caio.
Ventun chilometri il percorso competitivo, aperto ai maggiorenni in possesso del certificato medico per l’atletica leggera e valido per il circuito Trail Running Parma 2016 e per il Calendario Trail Uisp Emilia Romagna 2016, 5 chilometri la camminata non competitiva aperta a tutti, per scoprire, camminando, alcuni degli scorci più suggestivi del massiccio del Monte Caio.
Il programma è stato presentato nei giorni scorsi al Centro Paglia di Tizzano, alla presenza dell’ultrarunner parmense Paolo Bucci, testimonial d’eccezione dell’evento. Ad aprire gli interventi Daniel Bocchi, di Ondanomala e Pro Schia, che ha tracciato il percorso (segnato con vernice fluo e quindi fisso) con il supporto di Rocco Ghidini di Uisp, Fabrizio Foglia di Atletica Casone e Paolo Bucci. Ed è stato proprio Paolo Bucci a dare le prime anticipazioni sul percorso, che promette divertimento e spettacolo.
Lo spettacolo di una natura che sarà indiscussa protagonista di un evento unico nel suo genere perché il percorso si svolge tutto in quota, a partire dai 1250 metri di quota della partenza a Schia fino ai 1584 metri del punto più in quota, vetta Bocchialini. Da qui inizierà la discesa («e sarà qui che si deciderà il vincitore» come ha anticipato Bucci) fino alla Croce della Latta, Casagalvana e Capriglio, dove i partecipanti si ritroveranno davanti alla salita finale che li condurrà al traguardo. Agostino Maggiali, presidente dei Parchi del Ducato, ha sottolineato come i Parchi puntino «molto su questo evento per incentivare l’escursionismo e per far conoscere i bellissimi sentieri recentemente sistemati e segnalati dai Parchi, che in questi anni hanno investito molto in termini di infrastrutture per migliorare ricettività e la sentieristica di Schia». Il vicesindaco di Tizzano, Serena Brandini, ha invece spiegato come questo tipo di percorso sia fruibile da diversi target di persone. «Dagli atleti - ha fatto notare - fino alle famiglie, ai bambini e ai senior, che possono anche scegliere di fare la camminata non competitiva di 5 chilometri, ma anche cimentarsi in quella da 21 chilometri, come dimostra un atleta iscritto classe 1940». La Brandini proseguito dicendo che «si tratta i sentieri belli e semplici, che si prestano ad essere percorsi in diversi momenti dell’anno».
La parola è passata infine a Daniel Bocchi, che ha descritto un percorso «che siamo sicuri vi piacerà perché molto suggestivo: noi ci abbiamo messo passione ed energia e siamo convinti che si senta». Un plauso da parte di tutti, infine, per Ondanomala, gruppo di giovani abitanti della montagna che si sono rimboccati le maniche e che non la abbandonano. Le preiscrizioni al trail saranno aperte fino a giovedì, ad un costo di 15 euro, mentre iscrivendosi in loco domenica 4 la quota di iscrizione sale a 25 euro. Info su www.schiamontecaio.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA