Eventi

Martedì torna ad Anzola la fiera di Sant'Antonio

Atteso l'arrivo di un folto pubblico

  • DATA - ORA INIZIO:17/01/2017 08:00
  • DATA - ORA FINE:17/01/2017 20:00
Martedì torna ad Anzola la fiera di Sant'Antonio

Ultimi preparativi ad Anzola in Alta Valceno per la fiera di Sant’Antonio che si svolgerà nella frazione del comune di Bedonia domani.
Gli abitanti di quest’ultima fetta di terra emiliana che confina con la Liguria e con il piacentino, con l’entusiasmo di sempre sono ormai pronti ad accogliere le centinaia di abitanti dell’Alta Valceno, della Val D’Aveto e della Valtaro che arrivranno per festeggiare Sant’Antonio Abate, il protettore degli animali. La frazione di Bedonia ai piedi del Monte Tomarlo ha organizzato una giornata speciale con un ricco ed articolato programma.
Dalle 8 del mattino fino all’imbrunire sarà festa anche grazie alla presenza degli ambulanti che domattina arriveranno per mettere in mostra la propria mercanzia e dare così inizio la tradizionale fiera-mercato. Sarà poi la volta dei contadini e degli agricoltori con il loro bestiame che scenderanno dalle valli e parteciperanno alla tradizionale benedizione e alla messa a loro dedicata. Le bancarelle ricche di prodotti biologici, gastronomici e di artigianato locale saranno impreziosite dalla presenza dei famosi Cantamaggio della Valceno: gli esecutori dei canti hanno preparato un ricco repertorio e saranno ancora una volta la colonna sonora di questo evento.
Alle 11 si svolgerà la Messa nell’omonimo oratorio della frazione dedicata al Santo protettore degli animali e al termine della funzione il sacerdote uscirà per benedire il bestiame radunato lungo la via, nel sagrato e nel piazzale antistante la chiesa. A mezzogiorno alcuni personaggi della Valceno si trasformeranno in banditori d’asta e consegneranno i tanti prodotti della terra offerti dagli agricoltori, ai migliori offerenti. Intanto arriverà sul sagrato della chiesa un calesse con a bordo gli organizzatori della e chi vincerà il biglietto fortunato avrà come premio un animale da cortile offerto da un generoso abitante del paese. Il ricavato della simpatica asta verrà devoluto interamente alla parrocchia. A seguire un buffet e nel primo pomeriggio un concerto con i ritornelli dei Cantamaggio della Valceno accompagnati dalle allegre fisarmoniche ed infine la tradizionale conclusione con la cena preparata nei ristoranti della valle.