Eventi

Giulio Cavalli ospite della libreria Voltapagina con "Santa Mamma"

  • DATA - ORA INIZIO:28/04/2017 18:30
  • DATA - ORA FINE:28/04/2017 19:30
Giulio Cavalli ospite della libreria Voltapagina con
Lo scrittore e autore teatrale Giulio Cavalli sarà ospite della libreria Voltapagina (via Oberdan 4/c) venerdì 28 aprile alle 18:30 per presentare il romanzo "Santa Mamma" (Fandango Libri). Un libro sull'essere figli e genitori, al di là di etichette e situazioni. È un libro dove da una storia personale si sottolinea la difficoltà che ogni genitorialità comporta, ma anche l'enorme difficoltà di crescere tra il riconoscersi nelle aspettative degli altri e il lasciare spazio, spesso facendosi male o rischiando di prendere strade tortuose, alla propria autenticità. Così in una storia densa e particolare, l'autore ci offre una storia di dolore e gioia che accomuna tutti: quella per l'emancipazione di sé e la costruzione di una rete di affetti fuori da etichette e canoni. Modererà l'incontro Manlio Maggio. SUL LIBRO: Carlo Gatti è nato con un buco. Figlio di madre certa e padre incerto, spende i suoi settant'anni coltivando un potente lato poetico che lo mette al riparo dall'impossibilità di conoscere le proprie origini, che si nascondono tutte pasticciate su un foglio lercio passato di faldone in faldone dai tribunali dei minori fino al cassetto della donna che lo ha adottato. Figlio unico in una famiglia che si era rassegnata sulla possibilità di diventare genitori, Carlo cresce amato e coccolato a Tarrazza, un piccolo paese in provincia di Lodi. A parte avere un'infanzia che inizia a tre anni e mezzo, perché prima di allora non ha nessuna foto che lo incornici neonato, la sua condizione di bambino diverso, adottato, la indossa come un vestito spiegazzato, senza strappi; non ricorda nemmeno il momento in cui non sapeva di avere una madre prima e una madre poi. Giovane e promettente pianista classico, abbandona la carriera musicale per fare il clown in uno sgangherato circo a conduzione famigliare. Diventa, suo malgrado, un eroe nazionale e vive la sua improvvisa notorietà come un lavoro noioso e routinario. La sua vita verrà sconvolta dalla scoperta di avere un fratello, adottato come lui. La felicità e il dolore dell'incontro sono la colla che tappa il buco, la terra che lo riempie almeno fino a metà. Il sapere di aver sofferto in due, allo stesso modo, permetterà di dare un nome a quel passato sbianchettato, perché il "sangue del mio sangue" torni a significare qualcosa, anche solo una voglia matta di tornare a casa. Giulio Cavalli ha scritto un romanzo che è diventato la sua casa. SULL'AUTORE: Giulio Cavalli, scrittore e autore teatrale, dal 2007 vive sotto scorta per il suo impegno nella lotta contro le mafie. Collabora con varie testate giornalistiche e ha pubblicato diversi libri inchiesta, tra i quali ricordiamo: "Nomi, cognomi e infami", "L'innocenza di Giulio" e "Mio padre in una scatola di scarpe". Inoltre è stato membro dell'Osservatorio sulla legalità e consigliere regionale in Lombardia. Scrive su Left.

© RIPRODUZIONE RISERVATA