Eventi

In mostra nel castello i mosaici di Walter Ferrarini

  • DATA - ORA INIZIO:28/04/2017 21:00
  • DATA - ORA FINE:28/04/2017 22:00
In mostra nel castello i mosaici di Walter Ferrarini

In occasione della fiera, venerdì 28 aprile alle 21, nel castello di San Polo d'Enza, sarà inaugurata la mostra “I mosaici” dell'artista Walter Ferrarini. Caratteristica di questa mostra è l’intreccio di due storie: quella di San Polo d'Enza, paese dove l’artista risiede a lavora, e quella delle sue origini (Ferrarini è nato ad Arizzano, cittadina in provincia di Verbania).

La mostra sarà in castello fino al 14 maggio: orari di apertura degli uffici comunali; il 1° maggio e nei festivi 10-12 e 15-18. L’ingresso è libero.

Dice un comunicato: 
La storia di San Polo d'Enza è simboleggiata dai mosaici che rappresentano i bronzetti di Servirola, la macina dei mulini, le arature e i vari reperti archeologici. La storia dell’artista è rappresentata dal mosaico che accoglierà il visitatore, la Madonna di Re, che è l’immagine sacra più nota della provincia di Verbano Cusio Ossola, dove Walter Ferrarini ha vissuto per tanti anni e dove ha realizzato molti mosaici. Due bozzetti di queste opere che sono ad Arizzano e a Stresa, saranno in mostra.
Tra le opere esposte anche un mosaico in omaggio allo storico Lino Lionello Ghirardini con la rupe di Canossa, e un mosaico dedicato a don Italo de Cesari che è stato il primo maestro mosaicista di Ferrarini stesso che ha frequentato la scuola mosaicisti del Friuli dove si è perfezionato nelle varie tecniche musive ed ha proseguito con Nane Zavagno e Giuseppe Zigaina.
La ricerca artistica di Ferrarini si sviluppa con creazioni di opere di grandi dimensioni destinate ad edifici pubblici, civili e religiosi, come il monumento all’Avis a Reggio, a don Pasquino Borghi a Ca’ Marastoni di Toano, al martirio di don Giuseppe Rossi a Castiglione Ossola, al monumento ad Arizzano di Verbania. Importanti mosaici a Roma, Cesenatico, Reggio; numerose le chiese tra cui, nel reggiano, la chiesa di San Maurizio, la chiesa dell’Immacolata concezione, la chiesa di S.Agostino e il convento dei Cappuccini. Ha coordinato i restauri dei mosaici romani dei Musei civici di Reggio e il mosaico pavimentale romano della Banca Nazionale del lavoro di Reggio. Innumerevoli le mostre sia in Italia che all’estero: Giappone, Repubblica Ceca, San Pietroburgo, Australia, Turchia, Macedonia.
Anche a San Polo, sulla rotonda che si trova di fronte alla chiesa di Pontenovo, ci sono quattro grandi mosaici realizzati da Walter Ferrarini che riproducono la storia e le bellezze del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA