Eventi

Rural Market: protagonista il mais Formenton Ottofile

  • DATA - ORA INIZIO:29/04/2017 10:30
  • DATA - ORA FINE:29/04/2017 20:00
Rural Market: protagonista il mais Formenton Ottofile

Al Rural Market di Borgo Giacomo Tommasini 7 a Parma proseguono gli appuntamenti con gli allevatori e agricoltori tosco-emiliani. Dopo il successo degli incontri precedenti, sabato 29 aprile dalle 10.30 Aldo Bacci, maestro mugnaio e titolare dell’Antico Molino di Piezza (Lucca), farà conoscere il mais Formenton Ottofile, un’antica varietà di granoturco rustico e autoctono della Garfagnana e della Valle del Serchio, in provincia di Lucca, ideale per la polenta. Il mese di maggio ospiterà, sempre al sabato dalle 10.30, il 6 la famiglia Longini (Figline Valdarno, FI) che presenterà il fagiolo Zolfino, color giallo paglierino e dalla buccia finissima che lo rende molto digeribile. Il 13 sarà la volta di Francesco Boggiani dell’azienda Real Pasta che parlerà del cappelletto reggiano; infine il 20 Pier Luigi Pellegri, esperto sull’alimentazione, illustrerà corretti stili di vita per un’alimentazione più sana e consapevole. Il Rural Market è aperto dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 20. Chiuso la domenica e il lunedì. Tel. 0521.237485. Per approfondire: www.rural.it.
     Proseguono anche le aperture domenicali (dalle 9 alle 15) dell’area protetta di biodiversità vegetale e animale presso l’Agricola Rosa dell’Angelo a Rivalta (Lesignano de’ Bagni – Parma). Un luogo dove passeggiare nel silenzio della natura, in una cornice naturale fatta di vulcanelli di fango, increspature, calanchi, siepi, boschi di querce e tanto verde a perdita d'occhio. Un’area questa, insieme a quella di tutto l’Appennino Tosco-Emiliano, che ha recentemente ottenuto la certificazione a riserva di Biosfera Unesco (MAB, Man and Biosphere) e che ospita varietà vegetali e antiche razze animali a rischio di estinzione. Come il maiale nero allevato all’aperto, libero di pascolare nei boschi. Un universo da scoprire insieme a una vasta esposizione di trattori degli anni Trenta e Cinquanta. L’ingresso è gratuito. E chi volesse fare uno spuntino, potrà assaggiare il prosciutto di maiale nero tagliato a mano.  Per informazioni: 342 9128266 / 335 316337. Per approfondire: www.rural.it