Eventi

Il nudo femminile nella storia dell'arte con Lucia Fornari

  • DATA - ORA INIZIO:09/05/2017 21:00
  • DATA - ORA FINE:09/05/2017 23:00
Il nudo femminile nella storia dell'arte con  Lucia Fornari

Dal Discobolo alle Madonne di Caravaggio, dalle dame di Courbet ai nudi di Oskar Kokoschka e Egon Schiele: ecco come è cambiato nei secoli il concetto di bellezza dall'epoca classica alla contemporaneità. Sarà un lungo viaggio nella storia dell'arte quello proposto da Lucia Fornari Schianchi nella conferenza «Ritmo, tensione, equilibrio. Purezza o peccato? Il corpo senza veli», in programma martedì alle 21, nella sede dell'associazione Remo Gaibazzi (borgo Scacchini 3/A).
Ex direttrice della Galleria Nazionale, per oltre vent'anni Soprintendenza ai Beni storici, artistici e demoetnoantropologici di Parma e Piacenza, storica dell'arte nota a livello internazionale, promotrice di grandi mostre che hanno segnato la storia della nostra città («Parmigianino e il Manierismo europeo» e «Correggio», per fare solo un paio di esempi), Lucia Fornari Schianchi accompagnerà il pubblico, con la consueta maestria, alla scoperta dei canoni di bellezza nei secoli a partire dai primi abbozzi di scultura della preistoria alla perfezione incarnata dai modelli di età greca, dalla concezione «rude» del Medioevo al ritorno dei canoni classici con il Rinascimento e così via, sino alla distruzione delle forme armoniche messe in scena dall'arte contemporanea.
Con il supporto delle immagini proiettate, la relatrice si soffermerà su singole opere particolarmente significative e simboliche del pensiero di intere epoche storiche per raccontare l'evoluzione del modo di trattare il nudo femminile nella storia dell'arte.
La conferenza della storica dell'arte sarà introdotta da Isa Guastalla. Ex docente di italiano e latino del liceo Marconi, è stata protagonista dell'illustre Parma letteraria del passato e anima di varie attività culturali odierne in città.