Eventi

Montagna, al via le serate del Cai

  • DATA - ORA INIZIO:16/01/2018 21:00
  • DATA - ORA FINE:16/01/2018 23:00
Montagna, al via le serate del Cai

«Montagna: che passione!». Ritornano le serate promosse dal Club alpino italiano, sottosezione di Fidenza, dedicate all’andar per monti in sicurezza. I 12 appuntamenti (gratuiti e aperti a tutti) si terranno il martedì sera, alla 21, nella sala polivalente dell’ex macello di via Mazzini. Quattro invece le uscite didattiche in ambiente, previste la domenica. L'obiettivo, come sempre, è quello di avvicinare a vivere la montagna - in tutti i suoi aspetti - in sicurezza cercando di trasmettere quella passione che ogni anno coinvolge sempre tante nuove persone che frequentano gli incontri e poi partecipano alle numerose uscite organizzate dal Club.
La montagna non solo come luogo dove affrontare un'escursione, ma un esperienza che coinvolge anche altre persone, che ti permette di «vivere» un ambiente, di conoscere la cultura di un territorio. Questo lo spirito che anima i volontari del Cai fidentino guidati come sempre dal presidente Mario Padovani: sarà lui, con la sua lunga esperienza da alpinista, a condurre gli incontri e dare i consigli e le indicazioni utili per poter cominciare a vivere esperienze uniche. Partendo dalla base, l'escursionismo, per poi affrontare la montagna in tutti i suoi aspetti come le ferrate e il ghiaccio, ad esempio. «In montagna c'è sempre da imparare, vale anche per me - spiega Padovani che da quasi mezzo secolo va per monti e oggi trasmette la sua esperienza con grande semplicità e saggezza - . Solo con un atteggiamento di questo tipo, di umiltà, si può affrontare la montagna con tutte le sue bellezze ma anche i suoi pericoli e, insieme a chi condivide con te il sentiero, goderne appieno».
Anche quest'anno il Cai di Fidenza proporrà poi tante escursioni, anche per le famiglie coinvolgendo tanti giovani e meno giovani. Sempre il Cai borghigiano è stato impegnato nella sistemazione della rete sentieristica di Pellegrino e del comprensorio del monte Barigazzo. Un lavoro - che da la possibilità veramente a tutti di percorrere sentieri vicini a casa e in tutte le stagioni - che non è finito e per il quale si cercano sempre forze nuove.s.l.