Eventi

Ripartono i film in lingua originale con "Murder on the Orient Express"

  • DATA - ORA INIZIO:16/01/2018 18:00
  • DATA - ORA FINE:16/01/2018 23:00
Ripartono i film in lingua originale con

Dopo la pausa natalizia, da domani al Cinema D’Azeglio si torna a parlar le lingue: riprendono i film in lingua originale di «The Original Ones», sei nuovi appuntamenti con titoli d’autore. Dall’Orient Express riletto da Branagh all’ultimo Woody Allen, dal premiatissimo (e lanciatissimo verso gli Oscar) Ebbing Missouri all’ultimo lavoro di Spielberg con Meryl Streep e Tom Hanks.
L’iniziativa è come sempre organizzata da Cinema D’Azeglio società cooperativa con Dead Movies Society, Acec, Biblioteca internazionale Ilaria Alpi e Europass, ed è realizzata con il patrocinio di Comune e Università di Parma.
«In questa tranche ci sono titoli a mio avviso strepitosi. Grandi registi e grandissimi attori che sarà un piacere sentire in lingua originale: da Meryl Streep a Kenneth Branagh, da Kate Winslet a Tom Hanks. Film d’autore di qualità: in linea con l’offerta del D’Azeglio e con il livello della rassegna, che continua a incontrare grande favore da parte del pubblico», spiega il presidente del D’Azeglio Luigi Lagrasta.
Il primo appuntamento è domani con «Murder on the Orient Express», il classico di Agatha Christie riletto da Kenneth Branagh, con un cast «all star» che va da Johnny Depp a Michelle Pfeiffer, da Willem Defoe a Penélope Cruz.
Il 23 gennaio è di scena «Wonder Wheel», ultima fatica di Woody Allen che intreccia quattro vite, tra fragilità e sogni, sullo sfondo della ruota panoramica di Coney Island negli anni Cinquanta.
Il 30 gennaio «Wonder», film sulla diversità e sull’accettazione dell’altro: la piccola-grande storia di un bambino di 10 anni, nato con una deformazione facciale, che diventa anche metafora piena di significati.
Il 6 febbraio «Three Billboards Outside Ebbing, Missouri» di Martin McDonagh, con una strepitosa Frances McDormand (premiata con il Golden Globe) nei panni di una mamma che dopo mesi trascorsi senza passi avanti nelle indagini per l’omicidio della figlia decide di occuparsi in prima persona della situazione, «pungolando» le forze dell’ordine.
Il 13 febbraio «Le sens de la fête», commedia firmata dai registi di «Quasi amici» Olivier Nakache e Eric Toledano: stavolta i due ci catapultano nell’organizzazione di un matrimonio, tra colpi di scena, inconvenienti e avventure varie.
Il 20 febbraio, infine, «The Post» di Steven Spielberg, che raccontando la storia della pubblicazione dei «Quaderni del Pentagono», gli inizi degli anni Settanta sul Washington Post, parla di trasparenza, libertà di stampa e diritto di cronaca.
Proiezioni il martedì alle 18 e alle 21. Il biglietto costa 7,50 euro (ridotto 5,50), l’abbonamento 20 euro per 4 film.