Eventi

Zebre contro Agen oggi alle 15

  • DATA - ORA INIZIO:20/01/2018 15:00
  • DATA - ORA FINE:20/01/2018 18:00
Zebre contro Agen oggi alle 15

Quella di oggi del Lanfranchi, calcio d’inizio alle 15, è l’ultima occasione che hanno le Zebre per chiudere la Challenge Cup con almeno una vittoria all’attivo, risultato che è sempre avvenuto nelle due precedenti partecipazioni (nell’ordine con due e tre vittorie). L’occasione è ghiotta poiché i francesi della SU Agen sono decisamente alla portata. Non inganni il fatto che allo Stade Armandie, in ottobre, le Zebre persero 45-10: quelle erano le Zebre 2. Anche Agen, giusto per dare una dimensione, ha subito più di 60 punti a Gloucester, come le Zebre. Oltretutto, i bianconeri hanno un buon record con le squadre francesi in Challenge Cup: tre vittorie in sei partite, di cui una in trasferta. Potevano essere quattro se con Pau, in dicembre, non fosse andata come sappiamo dopo un primo tempo fantastico.
Decisamente migliore il record di Agen nei confronti delle squadre italiane: in 15 incontri, soltanto Viadana può vantare una vittoria. Agen, che naviga sempre nei bassifondi del Top 14, penultimo con 23 punti, torna per la seconda volta a Parma, a distanza di poco più di 12 anni: nell’ottobre del 2005 incontrò, e batté, la Rugby Parma. Per gli amanti del rugby è anche l’occasione di poter vedere da vicino, magari strappando un autografo o una foto ricordo, un ex grande del rugby mondiale, attualmente “directeur rugby” Agenais: Philippe Sella. Lo staff tecnico francese mette in campo una formazione abbastanza giovane, trainata dall’esperienza del nazionale fijano Qera e del seconda linea De Marco.
Le Zebre, che dopo questo incontro andranno in «aspettativa» sino al 9 febbraio, scendono in campo con quello che si può sostanzialmente definire il XV titolare. L’unico tenuto a riposo tra coloro che hanno giocato molte partite è Giammarioli, il cui posto con la maglia numero 8 viene preso dal permit player Licata, autore di due mete sabato scorso a Pau. In panchina vanno D’Apice, Ah-Nau, Chistolini, Krumov, Minnie, Palazzani, Padovani e Venditti. Le Zebre salutano oggi i nazionali che la prossima settimana inizieranno il raduno azzurro in vista del 6 Nazioni e iniziarlo avendo appena conquistato una vittoria farebbe bene allo spirito. Nelle ultime partite, l’attacco è andato a singhiozzo, con tanti possessi ma molti di questi gestiti non con l’accuratezza dei tempi migliori con conseguente perdita di palloni. Migliorare il possesso vuol dire anche qualche vantaggio in difesa, meno sottoposta a contrattacchi.
Prima dell’incontro, la società presenterà il gemellaggio con la Gioco Polisportiva.