Eventi

Massese a rischio incidenti: un incontro sulla sicurezza

  • DATA - ORA INIZIO:08/02/2018 21:00
  • DATA - ORA FINE:08/02/2018 22:00
Massese a rischio incidenti:  un incontro sulla sicurezza

Giovedì alle 21 nel Centro culturale Torrechiara, ci sarà un incontro sulla sicurezza della strada massese, organizzato dagli abitanti.
Sarà una serata per presentare proposte, idee e soluzioni a tutela di pedoni e automobilisti.
A tirare le fila sono gli stessi residenti che lo scorso ottobre hanno inviato un esposto al prefetto, segnalando i rischi di una strada in cui si sono verificati incidenti gravi e mortali.
«Non abbiamo ancora ricevuto risposta. Non perdiamo la speranza che presto il prefetto, il presidente della Provincia oppure il sindaco di Langhirano vorranno sentire i rischi che noi residenti viviamo ogni giorno» chiarisce Sally Anne Brown, fra gli organizzatori dell’incontro.
In questi mesi, dopo essersi confrontati con esperti in materia, gli abitanti hanno elaborato e sono pronti a presentare una serie di idee, a basso costo, per ridurre il rischio di incidenti.
«A Torrechiara è impensabile fare il pedone. Non c’è stato alcun riscontro al nostro esposto, ma ci sono dodici motivi perché la Provincia faccia qualcosa per rallentare il transito dei mezzi sul Massese fra l’ingresso nord di Torrechiara (quello più vicino a Parma) e l’uscita vicino a via della Casetta (ossia dove ha inizio il limite del 50 chilometri all’ora) - sostiene Sally Anne Brown, che fa l’elenco: - 1) intersezioni molteplici e non sempre segnalate, 2) pedoni in transito in tratti senza marciapiede 3) banchine a lato strada irregolari e alte 4) transito di molti camion e di mezzi pesanti 5) turisti che si fermano a fare foto e in generale non conoscono la zona 6) presenza di ciclisti e di mezzi agricoli 7) segnaletica orizzontale spesso mancante, segnaletica luminosa presente ma non funzionante 8) illuminazione insufficiente in vicinanza delle fermate autobus, degli attraversamenti e delle intersezioni 9) animali selvatici, in modo particolare caprioli che transitano verso il greto della Parma 10) manutenzione della segnaletica non eseguita 11) sia la provincia sia il Comune di Langhirano hanno riconosciuto la massese come una strada pericolosa. È stata riconosciuta la necessità di realizzare una rotonda all’incrocio con la strada per la Badia, ma mancano i fondi 12) confini del paese non ben definiti e quindi impossibile delimitare i limiti della zona residenziale. Di tutto questo si parlerà domani, al centro culturale di Torrechiara, per una serata di proposte e di confronto».