Eventi

Flavio Giurato: i fenomeni migratori cantati ne "Le promesse del mondo"

  • DATA - ORA INIZIO:18/04/2018 21:00
  • DATA - ORA FINE:18/04/2018 23:00

Nuovo appuntamento con «Tracks», la rassegna del Teatro Regio dedicata alla musica e ai diversi linguaggi dell’arte, in collaborazione con Barezzi Festival.
Mercoledì alle 21, Flavio Giurato, sarà protagonista del concerto al Ridotto del Teatro Regio. Accompagnato da Federico Zanetti (basso), Daniele Ciucci Giuliani (batteria/djembè) e Mattia Candeloro (chitarra elettrica), interpreterà i brani del suo ultimo album «Le promesse del mondo». «Un concept album sul fenomeno migratorio - spiega il cantautore romano - raccontato dai fatti e non informato sui fatti, visto da numerosi lati e non da un unico angolo, tirato fuori a forza dalla carneria del migrante e del migrato, dello scafista e del caporale, del volontario e del militare, del medico e del cappellano, di chi accoglie e di chi raccoglie. Nel disco il fenomeno è preso a tutte le latitudini e longitudini e in diverse epoche storiche, dall’antica Roma alla Seconda Guerra Mondiale, dai Balcani degli anni Novanta fino al Messico e al Mediterraneo dei nostri giorni». Classe 1949, Flavio Giurato ha esordito nel 1978; l'album «Il Tuffatore» (1982), è segnalato da Rolling Stone Italia tra i cento più belli di sempre. Dal 1984 comincia un lunghissimo silenzio discografico, durato quasi vent’anni, in cui continua a scrivere canzoni e a suonare dal vivo. La sua fama nel frattempo si diffonde via Internet. Negli anni 2000 torna con tre nuovi dischi di inediti: «Il manuale del cantautore» (2002), «La scomparsa di Majorana» (2015), «Le promesse del mondo» (2017).
Aprirà il concerto l’esibizione del Lady Soul Quartet composto da Cristina Fontanelli (voce), Fabio Balostro (chitarra), Carlo Dellepiane (contrabasso) e Marcello Canuti (Batteria). I biglietti (posto unico 15 euro) sono disponibili alla biglietteria del Teatro Regio e su www.teatroregioparma.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA