Eventi

Tartufo, vini di vignaioli e super mariolone: l'agenda (gustosa) della domenica

  • DATA - ORA INIZIO:04/11/2018 23:00
  • DATA - ORA FINE:04/11/2018 23:59
Tartufo, vini di vignaioli e super mariolone: l'agenda (gustosa) della domenica

BASSA
INIZIATIVE A BUSSETO E SAN SECONDO NEL SEGNO DI GUARESCHI E DELLA NEBBIA
Nell’ambito della kermesse «November Porc», a Busseto e San Secondo due eventi legati alla nebbia e al mondo di Giovannino Guareschi. Racconti e ricordi, immagini ed enogastronomia, legati tra loro dal fil rouge della nebbia, protagonista di «Casa Nebbia», l’esposizione sensoriale allestita fino al 9 dicembre, nelle ex Scuderie della Rocca dei Rossi San Secondo. Sarà aperta (10.30 – 12.30 e 15.30 – 18) con visite guidate teatralizzate, gratuite, ogni mezzora. Sarà anche un luogo di incontro con autori che racconteranno il territorio con diversi punti di vista. Casa Nebbia è realizzata dall’associazione Everelina, col patrocinio del Comune e la collaborazione di vari privati, con l’obiettivo di far conoscere un elemento caratterizzante il nostro territorio e chiave di lettura di tutta la Bassa, luogo simbolo della nebbia, con le sue tradizioni, mestieri, personaggi (narrati attraverso un percorso sviluppato in stanze, come una casa di campagna degli anni ‘50) raccontata con maestria da Giovannino Guareschi. Sarà proprio Guareschi a ritornare più volte in Casa Nebbia, in un omaggio al grande scrittore e giornalista che meglio di altri ha saputo narrare la Bassa e il Mondo Piccolo, in occasione del 50° anniversario della sua scomparsa. Un Guareschi emozionale quello che si conoscerà a San Secondo che va a completare il Guareschi didattico, raccontato nello stesso periodo nel Museo del Mondo Piccolo di Fontanelle, creando un vero e proprio itinerario conoscitivo alla scoperta di questa figura e del suo pensiero.
Info: ufficioturistico@comune.san-secondo-parmense.pr.it, tel. 0521 873214 – 871500
A Busseto parte invece, su iniziativa del Comitato Guareschi 2018, il «Busseto Festival Guareschi - cinema, teatro e trattorie», per ricordare la nascita (110 anni fa) e il cinquantesimo della scomparsa di Giovannino Guareschi. Si potrà visitare la «Giovannino Guareschi fotografo. Uno sguardo in bianco e nero» e «Giovannino a Busseto. Fotocronaca dalla nebbia», in piazza Verdi. La mostra si tiene in via Roma e piazza Verdi, a cura dell’Istituto Beni Culturali e Naturali della Regione Emilia Romagna e dell’Archivio Giovannino Guareschi-Roncole Verdi. Rimarrà aperta fino al 9 dicembre. Poi, dal 10 novembre, al Teatro Verdi (ogni sabato fino al 9 dicembre), saranno proiettati i cinque film che portarono sul grande schermo le storie del Mondo piccolo con protagonisti Peppone e don Camillo. Le proiezioni saranno introdotte da personalità della cultura. Da sottolineare che Mediaset ha ceduto i diritti di trasmissione dei 5 films. Venerdì 7 dicembre, alle 17, al Caffè Guareschi di Roncole, si terrà lo spettacolo «Io lo conoscevo bene», con varie testimonianze sullo scrittore e la sua opera, infine, domenica 9 dicembre, nel cortile della Rocca di Busseto, «Giovannino, si mangia!» con gli chef della Bassa che proporranno ricette ispirate dalle pagine di Guareschi.

BUSSETO

DUE MOSTRE SULLA GRANDE GUERRA
Nelle sale dell’accademia della Rocca municipale due mostre: «La Grande guerra» e «Il Piave mormorava – la guerra e gli eroi, il sacrificio e la vittoria». La prima è promossa dall’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle Reali Tombe del Pantheon, con il patrocinio di Assoarma Parma e del Comune. La seconda riguarderà una serie di reperti storici ed è curata dal Circolo Pasini. Saranno aperte al pubblico il martedì e venerdì dalle 10 alle 12, sabato e domenica dalle 9 alle 12.

CALESTANO
QUARTA GIORNATA CON IL TARTUFO NERO DI FRAGNO
Torna domenica la Fiera del Tartufo di Calestano, e sarà la quarta e penultima data, dopo la difficile edizione di domenica scorsa condizionata dal maltempo. Sarà la giornata dell’attesa gara per il miglior cane da cerca «Trofeo Pro Loco» che si terrà alle 14 nel Prato Canali nella parte alta del paese. Al mattino, alle 9.30 partirà l’escursione condotta da Guida ambientale escursionistica che condurrà questa volta nella valle del Torrente Arso (info e prenotazioni obbligatorie Nadia Piscina 349.3251489, terre-emerse.it). Allo stesso orario apriranno banchi del mercato e dei tartufini nelle vie del centro storico e le due mostre: «Prison Brick» (opere in mattoncini) nelle Vecchie Carceri, e «ArteStano» in sala Borri con le opere di Marco Alfieri, Matteo Belloli, Lorenzo Ferrari e Alex Sorbino. Sempre nella sala Borri sarà ospitata una scultura dell’artista Santino Valenti e saranno proiettate musiche e filmati rievocativi della fine della Prima guerra mondiale, in occasione del centesimo anniversario. Col mezzogiorno nei ristoranti e nella tensostruttura gestita dalla Protezione Civile inizieranno i pranzi al tartufo; mentre nel pomeriggio gli stand gastronomici nelle vie del paese offriranno caldarroste e vin brulé, frittelle di mele, pattonini, focaccine al tartufo e spongata di Calestano. Musica e spettacolo nel Borgo saranno garantiti da «The Farmers» in piazza Bastia e gli «Archi mossi» (orchestra femminile) per le vie del borgo e in Arena Ferrari.

FELINO
CAMMINATA SUI COLLI E CASTAGNATA A BARBIANO
Domenica la guida Paola Casali organizza una camminata di circa 2 ore, soste escluse, sui colli sopra Tordenaso, direzione Monte Sporno. Il ritrovo è alle 10.30 in piazza a Felino, il ritorno è previsto entro le 15. Dalle 15 in poi, infatti, al Circolo «La Quercia» di Barbiano alla festa della castagna vi saranno caldarroste, pattonini, torta fritta, salumi, torte dolci.
Per informazioni e prenotazioni: paolacasal@libero.it telefono 339 6820796

FORNOVO
DOMENICA E LUNEDÌ SI GUSTANO «VINI DI VIGNAIOLI»
Saranno circa centottanta i produttori di vini naturali presenti all’edizione 2018 di Vini di vignaioli, la diciassettesima, in programma domenica e lunedì. Una manifestazione ormai storica, consolidata, una certezza costruita nel tempo grazie all’impegno e alla dedizione di Christine Cogez, la «signora del vino naturale» a Fornovo come sempre affiancata dalla Pro loco, con il patrocinio del Comune. Grazie a questa intesa, nata diciassette anni fa come una scommessa, Fornovo sarà ancora una volta la capitale dei vini naturali. Il Foro 2000 ospiterà come sempre i tanti vignaioli che danno vita al salone, come sempre disponibili a raccontarsi attraverso il vino, ottenuto attraverso una ricerca e senza l’utilizzo della chimica. Come ogni anno il salone proporrà, tra i vignaioli, tante conferme e numerose novità: nuovi vignaioli «scoperti» in giro per le regioni italiani, che andranno ad arricchire il clima del salone: un convivio tra produttori, che comprenderà anche numerosi prodotti alimentari regionali ed il pubblico. L’edizione 2018 offrirà come sempre spazi di approfondimento, a cominciare dalla tavola rotonda del lunedì mattina, quest’anno particolarmente attesa da produttori e addetti ai lavori. Lydia e Claude Bourguignon, tra i primi scienziati ad allertare l’opinione pubblica sulla rapida degradazione produttiva dei suoli agricoli europei, presenteranno infatti «Un manifesto per una viticultura sostenibile». Durante il salone sarà inoltre presentato il «Grande libro dei vini dolci d’Italia» di Massimo Zanichelli. La due giorni sarà come sempre anticipata da incontri a tema, sia in città che in provincia: questa sera venerdì, si rinnova l’appuntamento a Bardi, all’auditorium San Francesco, sul tema «Onore ai vignaioli della Val Ceno che fanno il vino per tradizione e, soprattutto, per passione». Il programma di Vini di Vignaioli prevede, per domenica, dalle 10 alle 19, la degustazione dei vini dei vignaioli che difendono il loro territorio e la loro cultura. Lunedì , dalle 9 alle 12, nei locali della biblioteca, il consueto appuntamento con la tavola rotonda; dalle 12 alle 19 riprenderà la degustazione.
Per tutte le informazioni: www.vinidivignaioli.com Ufficio turistico: 0525 2599

PARMA
CAMPUS INDUSTRY: CARBONI A PARMA CON IL SUO SPUTNIK
Lo «Sputnik tour» di Luca Carboni approderà domenica, a partire dalle 21, al Campus Industry Music di Largo Simonini (parcheggio scambiatore Sud). Sul palco il celebre cantante bolognese - che ha alle spalle trent’anni di carriera e ha realizzato undici album - sarà accompagnato dalla sua band composta da Antonello Giorgi (batteria), Ignazio Orlando (basso), Mauro Patelli e Vincenzo Pastano (chitarre) e Fulvio Ferrari Biguzzi alle tastiere. Con «Sputnik» - il nuovo album uscito a giugno di questo anno con dodici inediti -, Carboni racconta un viaggio tra il «vecchio» ed il «nuovo» e, come sempre nei sui brani si scorge profondità, leggerezza ed intimità perché nelle sue canzoni, ogni volta, racconta di sentimenti, di difficoltà e gioie che ognuno di noi vive quotidianamente. Il nuovo progetto discografico è arrivato dopo lo straordinario successo del precedente disco «Pop-Up» con tutti i singoli ai vertici delle classifiche. Per queste nuove date Luca Carboni con il suo team sta lavorando ad una grande produzione anche per quanto riguarda l’aspetto visivo, partendo proprio dalla copertina di «Sputnik», disegnata dall’artista stesso. A livello di immagini, infatti, nel live viene realizzato un vero e proprio racconto, che parte dagli anni ‘50, per arrivare ad oggi, attraversando quindi momenti importanti della storia personale dell’artista e degli eventi della società. Per quanto riguarda la parte musicale e le canzoni in scaletta c’è spazio anche per la parte acustica e più intima, che permette di presentare live il nuovo lavoro e di spaziare dai singoli del passato a quelli di oggi, non tralasciando anche alcune canzoni «b-side». Non mancheranno le hit del passato e i singoli usciti con «Pop-Up» e «Sputnik» sempre ai vertici delle classifiche.
Per informazioni: www.campusindustrymusic.com

IL RUMORE DEL LUTTO, CONTINUA LA LUNGA SERIE DI EVENTI
Ha preso il via martedì (30 ottobre) e terminerà lunedì ed è diventato, ormai, un appuntamento fisso che si svolge nella nostra città, con cadenza annuale, nelle giornate tradizionalmente dedicate alla commemorazione dei defunti. Quest’anno è la Terra il tema di indagine de «Il Rumore del Lutto», il progetto culturale di riflessione sulla vita e sulla morte, volto alla consapevolezza dell’esistenza, al dare senso alla vita. Promossa dall’associazione di promozione sociale «Segnali di Vita» e patrocinata da Comune e Università con il sostegno di numerose realtà del territorio, la rassegna - giunta quest’anno alla dodicesima edizione - presenta un nutrito programma composto da circa quaranta eventi e da oltre cento ospiti, che spaziano dalla musica all’architettura, dall’arte al teatro, dalla letteratura al cinema, dalla psicologia alla medicina, per un pubblico di adulti e bambini e quasi tutti a ingresso libero. Nato nel 2007 da un progetto di Maria Angela Gelati e Marco Pipitone, «Il Rumore del Lutto» può considerarsi la prima manifestazione culturale, a livello italiano ed europeo, che ha proposto una ricerca interdisciplinare su un tema ancora difficoltoso da affrontare come la morte offrendo una modalità alternativa per vivere la commemorazione dei defunti, rendendone la ritualità più completa. L’attento lavoro di ricerca interdisciplinare e un format alquanto originale, ne hanno decretato il pieno successo, tanto da avere ispirato altri progetti similari sia in Italia che all’estero. Le varie iniziative - convegni, mostre, letture, seminari, teatro, video, visite guidate e addirittura un’escursione segreta - saranno ispirate, come detto, alla Terra. «La Terra, come specchio per l’animo umano, non è forse una frontiera che ci ospita e che con noi condivide un tempo ancora da stabilire? Quel che sappiamo è che con essa condividiamo una crescita visibile, inseparabile, volta alla rinascita, alla piena forza dell’oltre, poiché le radici terrestri e le radici celesti sanno unirsi da sempre e per sempre, oltre i limiti umani»: è questo il messaggio che funge da filo conduttore di ogni evento.
Per informazioni sul programma completo e sulle location degli eventi: www.ilrumoredellutto.com oppure info@ilrumoredellutto.com

CARIPARMA: MEZZORA D'ARTE DEDICATA A VALKENBURG
Con la conferenza «Dirk Valkenburg» riprendono gli incontri del cartellone «Mezz’ora d’arte con…», ciclo di interventi scientifici domenicali volti ad esaminare e approfondire di volta in volta le singole opere o particolari nuclei delle Collezioni d’Arte di Fondazione Cariparma, privilegiando il rapporto diretto con il manufatto artistico. A cura di Nicoletta Moretti, l’appuntamento è previsto a Palazzo Bossi Bocchi (Strada al ponte Caprazucca, 4) domenica alle 16; ingresso gratuito. Lo splendido soggetto venatorio delle Collezioni di Fondazione Cariparma, dipinto nel 1701 dal pittore olandese Dirk Valkenburg, rappresenta un esempio di straordinaria eleganza formale. Una tematica, quello del trofeo di caccia, che all’epoca si prestava anche ad assolvere una funzione ben precisa e consapevole all’interno di una classe sociale, che in questi soggetti ritrovava lo stigma di un comportamento esclusivo e il suggello di uno status.L’appuntamento è nell’ambito dell’attività culturale 2018 di Fondazione Cariparma, in collaborazione con Artificio Società Cooperativa.
Ingresso gratuito senza obbligo di prenotazione. La capienza massima della sala è di 60 persone.

VIGATTO: VISITA GUIDATA ALLA VILLA MELI LUPI
L’intensa stagione di eventi culturali a Villa Meli Lupi si concluderà con una visita guidata alla villa domenica e, a grande richiesta, con “Foliage” domenica 11. La visita guidata alla Villa di domenica consentirà di mettere in relazione luoghi e personaggi del nostro territorio in un intreccio di storia, arte e architettura. Si scoprirà cosa hanno in comune il Conte Filippo Magawly, il conte Luigi Tarasconi e l’ambasciatore Antonio Meli Lupi di Soragna. Oppure venire a conoscenza di storie e fatti meno noti, attraverso gli aneddoti che svelano il passaggio a Vigatto di personaggi storici come la famiglia ducale dei Borbone-Parma, di Italo Balbo, della regina Maria Josè di Savoia e di Paolo il Danese; o di intellettuali e uomini di scienza come Konrad Lorenz. L'appuntamento è alle 15.30. La biglietteria apre mezzora prima. Biglietto d’ingresso 8 euro (ridotto a 6 per adulti sopra ai 70 anni e ragazzi dai 6 ai 14 anni). I bambini fino ai 6 anni (accompagnati) entrano gratuitamente. Per la visita guidata alla Villa è previsto un numero chiuso di 30 persone, pertanto è consigliabile la prenotazione.
Per informazioni e prenotazioni telefonare 334 983 6254 oppure scrivere una mail info@villamelilupi.com

PICCOLI LABIRINTI PRESENTAZIONE DEL LIBRO DELLA ERRIQUEZ
Domenica alle 17.30, la libreria «Piccoli Labirinti», in via Gramsci 5 (all’interno della Galleria Santa Croce), ospiterà la presentazione del libro «A metà del sonno» della scrittrice Emiliana Erriquez. Oltre all’autrice, interverranno anche Giorgio Montanari e Marianna Salerno. L’evento fa parte della rassegna «Inchiostro d’autore».

4 NOVEMBRE: LE CELEBRAZIONI IN PROGRAMMA DOMENICA
Domenica anche nella nostra città si celebreranno la Festa dell’Unità Nazionale e la Giornata delle Forze Armate. Prefettura, Comune, Provincia e il Comitato per le Celebrazioni del Centenario dell’Anniversario della Vittoria, hanno organizzato una serie di iniziative che culmineranno nelle celebrazioni in piazza Duomo.

SALA BAGANZA
FATE, SPIRITI E STREGHE NEI BOSCHI DI CAREGA
Fate, spiriti e streghe saranno protagonisti, questo fine settimana, delle escursioni animate organizzate per questo fine settimana da Guide Val Cedra, Francesco Salton e Controvento Trekking. Le escursioni, inizialmente in programma per la giornata di Halloween, ma rimandate per maltempo, si terranno domenica, alle 14,30 e alle 18, nel Parco Regionale dei Boschi di Carrega.
Prenotazione obbligatoria entro le ore 15 di sabato al 3290047306 oppure alessandro.bazzini@gmail.com

SISSA
NOVEMBER PORC: CON IL MAXI MARIOLONE DI SISSA PARTE IL 2018 DI TUTTI «I SAPORI DEL MAIALE»
Nel weekend, a Sissa, il November Porc, con la 24ª edizione de «I sapori del maiale». Si gusteranno i salumi, dal Re Culatello di Zibello alla regina Spalla cruda di Palasone, in attesa della cottura del maxi mariolone (l’anno scorso di 130 kg, ndr), ma tra le novità di quest’anno ci sarà anche l’angolo del November Dóls: un’area dedicata ai dolci tipici della tradizione parmigiana e del periodo natalizio. Domenica alle 9 riapertura degli stand del mercato «Antichi sapori e tradizioni», inizio delle operazioni di cottura del maxi mariolone e dimostrazione della lavorazione delle carni suine a cura dei maestri norcini di Sissa Trecasali con spiegazione di Riccardo Allegri. Sempre alle 9, nella sede dell’Associazione Anziani di via della Costituzione, torneo di scacchi. Alle 10.30 nello stand della Protezione civile in piazza Roma presentazione della guida regionale gastronomica «Le radici del gusto» con l’autore Carlo Mantovani. Alle 11.30 in piazza Roma esperienza di analisi sensoriale del Culatello di Zibello a cura dell’istituto Galileo Galilei di San Secondo. Alle 12 appuntamento a tavola e con il porkeritivo, accompagnato da musica live, allo stand Giovani Anziani. Nel pomeriggio alle 14.30 nuova dimostrazione di lavorazione delle carni di suino con produzione di insaccati tipici e spettacolo «La magia del maialino rosa» a cura de «Il circo più piccolo del mondo» di Agide Cervi. Alle 15.30 degustazione del mariolone con distribuzione gratuita a tutti i presenti. Quindi, per concludere, alle 16.30 nuovo spettacolo di burattini «Areste Paganos e i giganti» a cura di Is mascareddas e saggio ed esibizione della scuola di ballo Country Road nell’area della scuola elementare. Grande curiosità per il debutto dell’area November Dóls, un villaggio completamente dedicato al settore dolciario in piazza Scaramuzza e via Matteotti, con attività ludico ricreative in collaborazione con l’Enaip. In caratteristiche casette di legno saranno esposte spongata, panettoni artigianali ed ossa dei morti. Inoltre ci saranno la giostra dei cavalli, laboratori per bimbi per la realizzazione dei dolci e lo show cooking di maestri pasticceri del territorio: per l’occasione Claudio Gatti realizzerà il dolce ufficiale del November Dóls.
Eventi: Musei aperti e visite al torrione della Rocca
Sono numerosi gli eventi collaterali al November Porc: si potrà visitare il torrione della Rocca dei Terzi (domenica dalle 10 alle 18, a cura della Pro loco) e sarà aperto al pubblico anche il «Museo del passato» di Sante Cesari in via 25 Aprile ( domenica dalle 9 alle 15). Saranno inoltre presenti artisti di strada e si potrà partecipare alla pesca di beneficenza all’oratorio di San Rocco. Tutti i ristoranti della zona, facenti parte della Strada del Culatello di Zibello, proporranno menu a tema per tutto il mese di novembre con piatti tipici ispirati al Mondo piccolo di Giovannino Guareschi.
Per ulteriori informazioni www.novemberporc.com

SORAGNA
MOSTRA DI FOTO AL MUSEO DEL PARMIGIANO
Domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, al museo del Parmigiano Reggiano ci sarà la mostra fotografica itinerante «Forma... luoghi, cose, persone del Parmigiano Reggiano», realizzata dal comune reggiano di Casina.

TRAVERSETOLO

LIBRI IN CORTE AGRESTI 
appuntamento culturale in Corte Agresti. Domenica alle 12 verrà inaugurata la mostra fotografica “Traversetolo e la Grande Guerra”. L’allestimento riproduce foto e documenti di 100 anni fa e vuole far conoscere una parte importante della storia italiana ed europea.

TRECASALI
SERATA DANZANTE ALL 'ARCI STELLA CON LUCA CANALI
Serata danzante domenica, dalle 21.30, al circolo Arci Stella di piazza Fontana. Si balla con l’orchestra spettacolo Luca Canali.

ZIBELLO
DOMENICA FESTA PER SAN CARLO BORROMEO
Domenica si celebra a Zibello la festa di San Carlo Borromeo, patrono del Comune. Per l’occasione, alle 11, sarà celebrata la messa solenne in chiesa parrocchiale.