Eventi

Una vetrina sul mondo firmata Francigena-Comune-Unesco

Sabato 13 aprile alle 14,45 al cinema Roma convegno per illustrare l'opportunità Tra gli ospiti Philippe Daverio, Alessandro Bosi, Massimo Spigaroli, Irene Pivetti

  • DATA - ORA INIZIO:13/04/2019 14:45
  • DATA - ORA FINE:13/04/2019 21:00
Una vetrina sul mondo firmata Francigena-Comune-Unesco

Berceto è pronto a diventare «Comune Unesco della Via Francigena». L’antico percorso battuto dai pellegrini per raggiungere Roma, è infatti candidato a diventare patrimonio dell’umanità Unesco. Per illustrare tutte le opportunità legate al possibile riconoscimento e dare ulteriore forza alla candidatura, sabato 13 aprile, a partire dalle 14,45 al Cinema Roma di Berceto, in via Martiri della Libertà, è in programma un convengo ricco di importanti personalità organizzato da Borghi Autentici d’Italia in collaborazione con il Comune di Berceto. Per l’occasione il giornalista Rai Luciano Ghelfi, coordinerà gli interventi di Philippe Daverio, storico dell’arte, docente, saggista, politico e personaggio televisivo; Luca Mercalli, meteorologo, divulgatore scientifico e climatologo; Mario Tozzi, geologo, divulgatore scientifico e saggista italiano; Alessandro Bosi, sociologo; Franco Cardini, storico; Massimo Spigaroli, chef stellato e , presidente della Fondazione Parma Unesco creative city of gastronomy; Don Carlo Pizzo, sacerdote della diocesi di Torino. Seguiranno due tavole rotonde con varie personalità politiche, amministrative e professionali inglesi, francesi, svizzere e delle sette regioni italiane toccate dalla Francigena.
La prima, moderata da Giovanni Capece, sul tema Via Francigena un percorso europeo; la seconda, moderata dal giornalista Rai Luca Ponzi, dal titolo «L’opportunità Unesco, gli aspetti giuridici e grandi investimenti per la ristrutturazione dei borghi». Le conclusioni saranno affidate a Irene Pivetti, ex presidente della Camera ed ex assessore del Comune di Berceto. Seguiranno un assaggio prodotti tipici grazie all’aiuto e partecipazione dei ristoratori del Comune di Berceto, e intrattenimenti con artisti e musicisti. Alle 21 la proiezione del film «Il prato delle volpi» di Piero Schivazzappa, pellicola del 1989 ambientata, prevalentemente, nel Comune di Berceto con centinaia di comparse bercetesi. L’obiettivo degli organizzatori è di raggiungere tutte le 19mila persone che ruotano, a vario titolo, attorno a Berceto (2.000 residenti, 5.000 proprietari di beni immobili nel Comune di Berceto, 7.000 villeggianti abituali e 5.000 bercetesi lontani. «Il Comune di Berceto può raggiungere lo straordinario risultato d’essere riconosciuto Comune Unesco Via Francigena e quindi patrimonio dell’Umanità - spiegano i promotori - Questo riconoscimento, possibile, seppur difficile, porterebbe benefici a tutti».