Eventi

Luigi Cozzi porta ai Giardini della paura «Contamination»

  • DATA - ORA INIZIO:17/07/2019 21:00
  • DATA - ORA FINE:17/07/2019 23:30
Luigi Cozzi porta ai Giardini della paura «Contamination»

Dopo la speciale apertura della ventesima edizione di «I giardini della paura», dedicata al maestro del brivido Dario Argento, la rassegna di cinema più attesa dell’estate parmigiana prosegue con una settimana ricca di appuntamenti: oltre alla proiezione ai Giardini di San Paolo, si aggiungono le serate alle arene estive dei cinema Edison e D’Azeglio.
I Giardini, inoltre, riservano ancora numerose occasioni speciali per tutti gli amanti dell’horror, con proiezioni arricchite da incontri ed eventi, a cominciare da domani, quando il film «Contamination-Alien arriva sulla terra» sarà presentato dal regista Luigi Cozzi, intervistato dal giornalista Michele Borghi.
Siamo nel 1979 quando Cozzi, già scrittore, saggista e collaboratore, tra gli altri, di Dario Argento (ha co-sceneggiato «Quattro mosche di velluto grigio»), torna con «Contamination» a dirigere uno sci-fi, dopo il curioso «Scontri stellari oltre la terza dimensione», pellicola interamente prodotta dagli americani. 
In questo film, l’autore decide di cavalcare i successi ottenuti da Alien  (pellicola uscita lo stesso anno) allestendo una sceneggiatura che strizza l’occhiolino all’opera di Ridley Scott, così come a un altro classico della fantascienza, «L’invasione degli ultracorpi». Cozzi (classe 1947) è sicuramente uno dei registi italiani di genere che negli anni ‘70 e ‘'80 ha saputo regalare autentici cult di rilievo internazionale: «L'assassino è costretto ad uccidere ancora» (1975), “Scontri stellari oltre la terza dimensione» (Starcrash, 1978), «Paganini horror» (1989). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA