Eventi

'Illustri conosciuti', italiani tra immagini e parole

Il libro di Pastarini e Ferretti mercoledì  pomeriggio alla Feltrinelli 
 

'Illustri conosciuti', italiani tra immagini e parole

Di momenti bui, il Novecento, ne ha avuti tanti. Ci sono donne e uomini che si sono distinti facendo luce in quel buio, migliorando le condizioni sociali, stimolando il dibattito culturale, affrontando le nuove strade della scienza. Riverberi italiani propagati in tutto il mondo.Cesare Pastarini con le parole e Roberta Ferretti con la matita le hanno raccontate nel libro «Illustri conosciuti», edito da Diabasis. 
Il volume, dopo il taglio del nastro avvenuto a dicembre, sarà presentato mercoledì 19 febbraio alle18 dalla giornalista Chiara Cacciani alla libreria Feltrinelli in via Farini. Fra i 39 personaggi figurano imprenditori, sportivi, scrittori, architetti, artisti, attori, stilisti. Fra i tanti, Giovanni Agnelli: il successo, lo charme e le passioni. Giorgio Armani, il logaritmo della perfezione, Gae Aulenti, la cultura negli arredi, il nostro Pietro Barilla, che alle sei del mattino andava in ufficio, dopo essere passato dalla fabbrica, lasciando inciso l’amore per Parma «nei borghi e nei respiri». Roberto Benigni, Bernardo Bertolucci, ultimo imperatore, Alcide De Gasperi, Grazia Deledda, Nobel dopo un’infanzia di bimba davvero strana, «sempre a scrivere» .Un libro, come scrive Giorgio Torelli nella prefazione, che «ha il pregio del disincanto e dunque del guardar controluce che cosa, in breve, possa e riesca a caratterizzare un Qualcuno ammantato da quella reputazione che, a torto o a ragione, si chiama fama, con relativo corteggio di consensi e perplessità».