×
×
☰ MENU
☰ MENU

Tra castelli, cappelletti, sciate e... Capodanno cinese: l'agenda della domenica

Tra castelli, cappelletti, sciate e... Capodanno cinese: l'agenda della domenica

BARDI
APERTURA STRAORDINARIA DEL CASTELLO
Il primo weekend di febbraio sarà un’occasione da cogliere al volo per visitare la Fortezza dei Landi. Sabato e la domenica il castello sarà aperto dalle 10 alle 17, condizioni meteo permettendo (info@castellodibardi.info – 3801088315 o 0525733021) con visite guidate solo su richiesta in cui, tra le altre cose, sarà possibile ammirare la mostra museo permanente dal titolo: “Novecento: arti e mestieri dell’Est europeo”. Frutto della collezione Ferrarini-Nicoli A breve nelle sale del castello anche lo sviluppo del Museo Nazionale della Maschera Italiana oltre ai già presenti musei della Fauna, della civiltà valligiana, quello archeologico, quello delle cartoline storiche della Valceno e l’esposizione, come detto, sul neo-realismo socialista. Un unico biglietto per molti momenti culturali.

BEDONIA
DOMENICA AD ANZOLA ADUNATA DELLE "PENNE NERE": ALPINI IN FESTA
Ad Anzola domenica si svolgerà l’annuale festa degli alpini del Gruppo Alpini Alta Valceno con sede a Molino dell’Anzola, tutta l’Alta Valceno è in attesa di accoglierli con il solito calore. Le penne nere del crinale Emiliano Ligure e Piacentino risponderanno come sempre alla chiamata del loro capogruppo Gianpaolo Chiappari e con il solito entusiasmo daranno vita ad una giornata indimenticabile. Veci e Bocia con la loro simpatia e con l’immancabile allegria che da sempre li contraddistingue, porteranno una ventata di buonumore e di allegria i quella valle ricca di tradizioni alpine. Dopo il tesseramento annuale festeggeranno un altro anno ricco di soddisfazioni, ci sarà fin dalle prime ore del mattino un punto di accoglienza nella scuola dismessa di Molino di Anzola, sede ufficiale del gruppo, e poi alle 10,30 alpini e autorità presenzieranno all’Alzabandiera per poi alle 11,15 rompere le righe e partecipare alla Messa celebrata nella chiesa parrocchiale di Romezzano e alla deposizione della corona ai caduti al monumento, alle 13 tutti a tavola per consumare il “Rancio” preparato con cura da alcuni esperti cuochi dell’agriturismo “La Tempestosa” di Momarola di Bedonia. Durante la giornata ci saranno anche momenti importanti per tutti gli alpini: verranno annunciati programmi e ascoltate proposte per il 2019.

BERCETO
A CORCHIA DALLA SCOPERTA DELLE MINIERE ALL'ESCURSIONE ALLA SPIAGGIA DEL PERSICO
Anche questo weekend, «formato famiglia», sarà all’insegna delle bellezze offerte dal mare della Liguria e da quelle del nostro Appennino. In programma, il «Gruppo Guide Ambientali Escursionistiche delle Valli del Taro e del Ceno» ha, per domenica, due speciali “avventure”: la prima, permetterà ai partecipanti di conoscere alcuni aspetti peculiari di una frazione particolare del bercetese. Si tratterà di un affascinante anello in cammino verso le miniere di Corchia, alla scoperta di uno dei siti geologicamente più importanti della regione Emilia Romagna. Il sito è interessante dal punto di vista geominerario, mineralogico e petrografico (in miniera vi è pirite e serpentinite). Sarà presente un geologo che aiuterà i partecipanti a scoprire le particolarità geologiche ed accompagnerà all’interno della miniera. Appuntamento alle ore 10 presso il Bar Pizzeria di Corchia; partenza ore 10,30 (info e prenotazioni: 329.4571154; maria.molinari@trekkingtaroceno.it). Sempre domenica, altra proposta, questa volta alla scoperta della spiaggia di Albana, il gioiello più incantevole e impervio tra le piccole spiaggette dei Tramonti di Campiglia e Biassa, ed a quella del Persico, altro luogo da favola, ai piedi dell’ultimo abitato che precipita su mare limpido e trasparente. Le aspre rocce di Albana, dette “le rosse” per il colore intenso delle scogliere ricche di ossido di ferro, e le vicine rocce del Muzzerone, dette “le nere” per la presenza di affioramenti superficiali di ardesia, si alzano verticalmente sul mare, delimitando piccole ed inaccessibili spiagge dal mare cristallino. La spiaggia del Persico, più dolce, è una distesa di grossi sassi rotondi dove l’acqua è limpidissima. Quiete impagabile, a causa della difficoltà e ripidità dei sentieri che le raggiungono, sicuramente sconsigliati a chi soffre di vertigini, con una vista mozzafiato a 180 gradi, da Portovenere, con Palmaria, Tino e Tinetto e l’inconfondibile profilo della Chiesa di san Pietro, a Punta Mesco con le numerose insenature che delimitano le Cinque terre. Per i partecipanti sarà possibile “precipitare” lungo sentieri e scalinate verso il mare, immersi nella macchia mediterranea; il ritorno, poi, in salita, andrà affrontato con calma, riprendendo spesso fiato e facendo riposare le gambe, approfittando delle straordinarie visuali su un mare selvaggio e segreto, lontano dal caos delle cinque terre più famose. L’escursione, a causa dell’elevato dislivello e dell’infinito numero di scalini, è assolutamente adatta solo a chi possiede passo sicuro, non soffre di vertigini e ha una buona resistenza alla fatica. Ritrovo presso la stazione di Ghiare di Berceto alle ore 8.30, raggiungibile anche in treno con partenza da Parma alle 7.48; trasferimento in auto per Campiglia e partenza per l’escursione alle ore 10 circa. Ritorno da Campiglia previsto per le ore 17 circa (info e prenotazioni: 339.7843072; antonio.mortali@trekkingtaroceno.it).

BORGOTARO
UNA DOMENICA ALL'INSEGNA DELL'AMBIENTE
Domenica dalle ore 10 si terrà, all’Oasi dei Ghirardi in località Pradelle di Borgotaro, un’attività di raccolta dei rifiuti nella riserva per salvaguardarne l’ambiente: l’iniziativa è organizzata da «Io non ho paura del lupo», WWF Parma e Parchi del Ducato. Prenotazione obbligatoria campi@iononhopauradellupo.it.

CALESTANO
LA RASSEGNA "TANTO DI CAPPELLETTO"
Con l’inizio di febbraio, riparte la rassegna gastronomica più appetitosa e ormai tradizionale dell’inverno: quella dedicata ai Cappelletti, primo piatto tipico della cucina invernale parmigiana. «Tanto di cappelletto», è il nome della manifestazione che giunge quest’anno alla sua nona edizione. L’idea dei ristoranti della zona, da Ravarano a Marzolara, è quella di impegnarsi a far trovare ai clienti nel menu, in tutte le domeniche di febbraio, un buon piatto di cappelletti fumanti. Cappelletti (con ripieno di carne e non magro di solo formaggio) diversi da quelli della città, che non a caso sono invece «anolini». Il brodo è invece sempre quello, preparato fresco con gallina e cappone che poi vanno a costituire la possibile seconda portata del pranzo insieme ad altre carni bollite, salumi, arrosti e altre specialità tipiche della cucina tradizionale dell’inverno. Anche quest’anno in occasione delle domeniche della rassegna del cappelletto verranno organizzate semplici escursioni nei boschi denominate «Scarponi, cappelletti e vin brulè» accompagnate dalle Guide Ambientali Escursionistiche di Terre Emerse. Dal 10 febbraio ogni mattina, partirà un’escursione (alla portata di tutti) in qualche angolo della Val Baganza, non lontano a Calestano. La camminata mattutina terminerà proprio verso ora di pranzo, quando si rientrerà in paese per concludere insieme mangiando i cappelletti in uno dei ristoranti della rassegna (programmi escursioni su terre-emerse.it info 328.8116651).

COLLECCHIO
BUZZER, STORIE DI SUPEREROI AL CRYSTAL
Si chiama «Buzzer, storie di supereroi e mondi improvvisati» ed è il titolo dello spettacolo - improvvisato adatto ai bambini, agli adolescenti e agli adulti - che andrà in scena domenica , alle 16.30, al teatro Crystal in via Galaverna 36. Prenotazione consigliata. Informazioni: paolo@improg.it oppure 340/5588414.



COLORNO
COMMEDIA DIALETTALE AL CRAL FARNESE
Commedia dialettale «I cònt i tòrnen sèmpor» domenica alle 15.30 al Cral Farnese di via Roma a Colorno con la compagnia «Pissolèz e la zònta». La commedia ha uno scopo benefico con raccolta di fondi a favore dell’Avoprorit, sezione Angela Fadani di Colorno. Al termine dello spettacolo lotteria con ricchi premi in palio.


FELEGARA
PING PONG CAMPESTRE E MOTOGIMKANA
Sfide sportive per tutti, organizzate dalle associazioni e dai volontari del paese in collaborazione con la parrocchia e l’amministrazione nel prossimo fine settimana a Felegara. Le competizioni, nel segno dell’amicizia, della solidarietà e dell’incontro tra generazioni scalderanno il programma della fiera annuale.
Appuntamento di punta domenica con la Motogimkana d’la Merla nel parco dell’Oratorio: un evento unico in Italia, ideato da Pierangelo Sozzi, giunto alla sedicesima edizione. Alle 10 la presentazione dei concorrenti e delle squadre con la sfilata delle moto d’epoca dai Garelli agli Ape, dai Ciao ai Bravo, che si sfideranno sul circuito in due manche a partire dalle 14.30. Per il pubblico e gli appassionati che sosterranno i concorrenti ci saranno torta fritta, panzerotti, panini, vino, birra e vin brulè.

FIDENZA
CAPODANNO CINESE CON LA SPETTACOLARE DANZA DEL LEONE AL FIDENZA VILLAGE
Sarà un weekend dal sapore orientale, questo di inizio febbraio, a Fidenza Village dove si festeggerà, come in buona parte d’Italia e del mondo il Capodanno Cinese, definizione occidentale per quella che in Cina è chiamata la Festa di Primavera o Capodanno lunare. Il 2019 nello zodiaco sarà l’anno del maiale nel quale i cinesi si aspettano fortuna, perché questo animale è un simbolo di ricchezza e prosperità. Il Villaggio omaggia il capodanno cinese con l’Associazione Zhong Hui Gong Fu Wu Shu i cui atleti interpreteranno la tradizionale Danza del Leone. Si tratta di una danza legata al Kung Fu ed alle abilità dei danzatori che saltano, compiono evoluzioni continuanndo a muoversi con i passi di base del Kung Fu. Anche la musica ha notevole importanza: la sezione ritmica è formata dal tamburo, piatti e gong. Per il Villaggio si tratta di un omaggio alla Cina, dalla quale proviene la maggior parte degli ospiti che amano Fidenza dove trovano l’accoglienza dell’ospitalità italiana, la bontà del cibo e la qualità del Made in Italy, ma è anche la prima di una serie di iniziative per promuovere l’internazionalità della Bicester Village Shpping Collection, con attivazioni ispiarate agli otto paesi che ospitano gli undici Villaggi. La performance, colorata e spettacolare, della durata di circa 15 minuti, si terrà domenica alle 12, alle 15 e alle 16.30 nell’area dell’ingresso principale.

FONTANELLATO

NEL CASTELLO DI GHIACCIO CON LA REGINA DELLE NEVI
Fontanellato diventa il castello di ghiaccio con la regina più amata dai bambini. Domenica alle 15 divertente visita con animazione.
Una magica avventura in compagnia della regina dei ghiacci più amata dai bambini e dalle bambine è in programma alle 15 in Rocca Sanvitale a Fontanellato, a pochi chilometri da Parma, che per l’occasione diventa l’ambientazione di un castello di ghiaccio.
Si tratta di una divertente proposta per vivere e scoprire il maniero, attraverso le sue belle sale arredate e affrescate, con tutta la famiglia, in un modo giocoso e creativo per i più piccoli. Entrerete nella magia della favola più ghiacciata di tutti i tempi dove tra incantesimi, canzoni e allegria i partecipanti saranno chiamati ad allietare il cuore della regina delle nevi, liberamente ispirata alla fiaba di Hans Christian Andersen. Sarà la Regina, avvolta nel suo splendido abito blu principesco, ad accompagnare nel percorso i bimbi con i genitori. E chissà se durante l’itinerario sbucherà qualche altro beniamino o beniamina di chi ama le favole? Al termine dell’evento verrà dato un dolcetto ai bimbi.
«Principesse a Corte in Castello» divertenti visite guidate con animazione – ispirate alla più bella letteratura per l’infanzia, alle fiabe magiche dei Fratelli Grimm, di Hans Christian Andersen, Perrault, La Fontaine – si apre a Fontanellato con Il castello del ghiaccio. Un modo diverso, e intelligente, per vivere la domenica con i bambini, per mettersi in viaggio per una breve vacanza e appassionarli a rocche, castelli e fortezze.La Rocca Sanvitale di Fontanellato, la casa-museo dove vissero veri nobili per cinquecento anni fino al 1948, permette di vivere l’esperienza di una vera dimora signorile, una roccaforte d’epoca tra le più belle dell’Emilia-Romagna. Ancora circondata dall’acqua del fossato diventa un regno fatato, un mondo sospeso nel tempo. Un'occasione di divertimento per piccoli e adulti. Prenotazione obbligatoria: rocca@fontanellato.org – Tel. 0521.829055.

TESORI D'ARTE IN VISITA AI CASTELLI DEL DUCATO
Domenica, nel circuito del Castelli del Ducato si potranno scoprire tanti tesori d’arte per organizzare una visita guidata e abbinare un tuffo nell’enogastronomia locale: l’affresco del Parmigianino in Rocca Sanvitale a Fontanellato, le sale affrescate nella Rocca Meli Lupi di Soragna, le sculture di Jucci Ugolotti alla Rocca di Sala Baganza, la Camera d’Oro al Castello di Torrechiara e l’Osservatorio astronomico con la rosa dei venti alla Reggia di Colorno.
Si potranno visitare, invece, su prenotazione obbligatoria per gruppi: la fortezza di Bardi, la grande Sala delle Gesta Rossiane alla Rocca dei Rossi di San Secondo ed il Castello di Contignaco. Informazioni: www.castellidelducato.it oppure info@castellidelducato.it.

MEDESANO
BALLO LISCIO E DI GRUPPO AL TRE TORRI
Ballo liscio e di gruppo al Circolo Tre Torri di Medesano domenica. Dalle 15.30 musica con Marco & Alice.

MONTICELLI
SERATE DI BALLO DA «LALLO»
Domenica dalle 21.30 al «Salotto del Lallo» di via Marconi 1  spazio al ballo liscio.

PARMA

TOMBOLA BENEFICA PROMOSSA DA ROTARY FARNESE AL CIRCOLO INZANI
Domenica, alle 15.30, al circolo «Inzani», in via Anedda, «Aperitombola benefica», promossa dal Rotary Club Parma Farnese in collaborazione con l’Avis. Conduce Enrico Maletti. Info: Simonetta (339/8510507) o Susi (0521/237988).


VICOFERTILE: DOMENICA TORNA «LA MARCIA LUNGO I CONFINI»
Torna domenica la «Marcia lungo i confini», promossa da ''La lanterna'' di Vicofertile. La gara è aperta a tutti. Informazioni: 0521/671168.

DOMENICA «STORIE DI ORSETTI E ORSACCHIOTTI» ALLA LIBRERIA LIBRACCIO
Domenica alle 11, nella libreria «Libraccio», «Storie di orsetti e orsacchiotti», letture a tema in collaborazione con «Bibliomondo famiglie volontarie».

IN VIA CUNEO SPETTACOLO DI MENTALISMO E ILLUSIONISMO
Domenica, alle 17.30, l’auditorium Toscanini di via Cuneo ospiterà lo spettacolo di mentalismo e illusionismo con Francesco Busani e Kevin Boselli. Info: 349/1510946



AL DUE «ELEGANZISSIMA», RECITAL DI DRUSILLA FOER
Prosegue domenica alle 16 il «Cabaret des artistes» di Teatro Due con Drusilla Foer, singolare icona di stile. Madame Foer, eclettica musa «en travesti» (è l'alter ego di Gianluca Gori) presenterà «Eleganzissima», un recital che ha registrato il sold out in vari teatri. Info: tel 0521.230242 – biglietteria@teatrodue.org.

AL TEATRO EUROPA L'IMPORTANZA DEI "MONOLOGHI DELLA VAGINA"
Dare voce alle donne, in una coralità sia fisica che sonora e d’intenti. Perseguendo una «stella polare»: sensibilizzare il pubblico sulla tematica, di stretta attualità, della violenza contro le donne.
Domenica alle 18, sul palco del Teatro Europa, in via Oradour 14, andrà in scena lo spettacolo «I Monologhi della Vagina», promosso dal «Collettivo V-Day Parma-Reggio Emilia» in collaborazione con il Centro Antiviolenza di Parma e il patrocinio del Comune. Il ricavato andrà al Centro Antiviolenza.
Il «V-Day» è un movimento internazionale di lotta contro la violenza alle donne. Da più di otto anni, il Collettivo «VDay Parma-Reggio Emilia» porta in scena voci femminili da tutto il mondo, in una rete di solidarietà costante per dire «No» alla violenza, attraverso la rappresentazione a scopo benefico de «I monologhi della Vagina», tratto dall’omonimo testo di Eve Ensler del 1996. Sul palco saranno protagoniste dodici donne (Antonietta Mazzeo, Federica Goni, Federica Olari, Francesca Foti, Licia Caroselli, Luisa Borri, Margherita Caruso, Maria Cristina Cavazzini, Marianna Alati, Sara Gigliotti, Silvia Piccinini, Silvia Scotti), la regia sarà curata da Stefania Maceri, assistente alla regia sarà Natalia Comis.
«Lo spettacolo è rivolto a tutti, è perfino adatto agli adolescenti - sottolinea la regista Stefania Maceri - poiché è una rappresentazione che vuole raggiungere, attraverso la sensibilità teatrale, ogni coscienza. E’ un racconto che parla di realtà, ma lo fa con uno spirito comunicativo per coinvolgere il pubblico e per sciogliere ogni tabù che aleggia intorno alla parola “Vagina” e per denunciare, nel contempo, l’ingiustizia e peggio ancora la violenza che sempre più spesso e, da sempre, coinvolge il sesso femminile. Vogliamo fare luce sul buio dell’argomento, pur molto dibattuto, con la differenza che uno spettacolo teatrale può suscitare emozione e proprio, attraverso l’emozione, le persone si sensibilizzano. Sfiorare le coscienze e, perché no, l’anima del pubblico: è questo il nostro intento». Per informazioni: 347/0735639 oppure collettivo.vday@gmail.com.

MOSTRA AL PALAZZO DEL GOVERNATORE

Domenica, alle 11, nuova visita al Castello dei Burattini; alle 16.30, invece, alla Pinacoteca Stuard si potrà visitare la Collezione. Non è necessaria la prenotazione.
Dalle 10 alle 19, al Palazzo del Governatore si potrà visitare la mostra «Dall’espressionismo alla nuova oggettività. Avanguardie in Germania». Questi gli orari di apertura dei musei civici del fine settimana: la Pinacoteca Stuard e il Castello dei Burattini (dalle 10.30 alle 18.30), Museo dell’Opera e Casa del Suono (dalle 10 alle 18) e Casa Natale «Arturo Toscanini» ( dalle 10 alle 18).

CELEBRAZIONI PER I 130 ANNI DEI SALESIANI
Una settimana speciale nel segno della fede e dell’amicizia salesiana. Hanno preso il via mercoledì e si concluderanno domenica le celebrazioni dei 130 anni dall’avvio delle attività scolastiche dei Salesiani di Parma.
Domenica alle 10 santa messa in onore di don Bosco nella parrocchia San Benedetto mentre alle 16, nella chiesa di San Benedetto si terrà lo spettacolo - a favore dell’associazione onlus «Fa.Ce. Famiglie Cerebrolesi» con il coro voci bianche San Benedetto, il coro femminile San Benedetto e l’orchestra di chitarre «Bambolbì».



POLESINE
IL PRESEPE ARTISTICO DEI VOLONTARI
Nella chiesa della «Madonnina del Po», a Polesine, domenica si può visitare il presepe artistico, realizzato dai volontari locali che riproduce il borgo della Bassa.

ROCCAPREBALZA
DOMENICA DI FESTA PER SAN BIAGIO
Festa domenica a Roccaprebalza per il patrono San Biagio, uno dei santi «mercanti da neve»: alle 15 nella chiesa il parroco Don Giuseppe Bertozzi, coadiuvato da altri prelati, celebrerà la Messa, rallegrata dal coro del Duomo di Berceto: concluderà la celebrazione la benedizione della gola, rievocativa di un episodio della vita di San Biagio, il quale salvò dal soffocamento un bambino a cui si era conficcata in gola una lisca di pesce. Se il clima lo permetterà, processione per le vie. E dopo tutti nella trattoria per il rinfresco offerto dalla parrocchia al quale si aggiungeranno i dolcetti preparati dalle signore del paese: conclusione con i canti corali.

SISSA
SPETTACOLO DEI BURATTINI A INGRESSO LIBERO
Spettacolo di burattini dal titolo «Racconto d’inverno» domenica alle 16.30 al teatro di via Italo Ferrari a Sissa. Ingresso libero.

SORAGNA
«LA PERSECUZIONE DEGLI EBREI» IN UNA MOSTRA
Sarà visitabile domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 17, nel museo ebraico Fausto Levi di Soragna, la mostra «1938-1945. La persecuzione degli ebrei in Italia», curata dalla Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea di Milano e ad ingresso libero. Info: info@museoebraicosoragna.net o 0524-599399.


TORRECHIARA
TORNANO LE VISITE AL CASTELLO
Domenica tornano le visite guidate al Castello di Torrechiara con guide in abiti medievali organizzate da Assapora Appennino. Le visite saranno alle 10:30, 11:45 e 14:30 ad un prezzo di tre euro, l’ingresso al maniero sarà invece gratuito. Il Castello sarà aperto dalle 10:00 alle 16:00. Per informazioni e prenotazioni 3282250714.

TORRILE
INAUGURAZIONE DI VILLA DEL FULCINO
Domenica alle 12 alla Villa del Fulcino di via Buozzi inaugurazione ufficiale della sede dell’associazione culturale che porta il nome dello storico immobile e che lo scorso anno ha acquistato lo spazio con lo scopo di aprirlo al paese.

TRECASALI
SERATA DANZANTE CON LUCA CANALI
Serata danzante con l’orchestra Luca Canali domenica, dalle 21.30, al circolo Arci Stella di piazza Fontana a Trecasali.

SCHIA E PRATO SPILLA
UN WEEKEND A TUTTA NEVE
Paesaggio invernale, piste perfettamente battute e impianti in funzione: è questo quello che troveranno gli sciatori che questo weekend solcheranno le piste di Schia e Prato Spilla. Le nevicate dei giorni scorsi hanno rinvigorito il manto bianco che ricopre le due stazioni sciistiche, dove tutto è pronto per un altro fine settimana con gli sci ai piedi. Condizioni meteo permettendo, già da oggi rimarranno in funzione lo skilift e il tapis roulant del campo scuola e – per la prima volta in questa stagione invernale 2019 – anche la seggiovia Pian delle Guide, con accesso limitato alla pista 3 Bock, aperta solo per gli sciatori esperti. Per info aggiornate 0521868555 oppure www.schiamontecaio.it. A Prato Spilla il weekend sugli sci inizia oggi, quando per la seconda volta questa stagione, verranno messi in funzione i tapis roulant Baby e Campo Scuola.
Per info e aggiornamenti 0521890194 oppure www.pratospilla.pr.it. Domenica mattina si partirà per una facile escursione naturalistica alla scoperta degli angoli più suggestivi del Monte Caio. Per info www.campingschia.it. Da Prato Spilla, sempre domenica, partirà invece un’escursione con le ciaspole ai piedi tra panorami innevati a perdita d’occhio e boschi di faggi intricati distorti dal gelo. Da Prato Spilla si salirà in quota e, rimanendo poco sotto la cresta di crinale che separa l’Emilia dalla Lunigiana, si raggiungerà il punto più alto sfiorando i mille e 700 metri di quota per godere di un panorama mozzafiato su tutta la provincia. Dopo il pranzo alla capanna Cagnin ci si dirigerà verso la conca glaciale del Lago Verde, un piccolo gioiello incastonato in un anfiteatro di bosco, per poi raggiungere un altro punto panoramico, la sassaia del Lago Ballano, e da qui il rientro verso Prato Spilla. Info e prenotazioni (obbligatorie) al 347 6952605 oppure bennaturetrek@gmail.com.



ZIBELLO
PRESEPI DEL MONDO IN MOSTRA
Domenica dalle 10 alle 20, nell’ufficio turistico di piazza Garibaldi, a Zibello, si può visitare la piccola mostra dedicata ai «Presepi del mondo», con natività provenienti da numerosi Paesi, oltre a presepi tradizionali.

© Riproduzione riservata

ALTRI EVENTI